Frida Kahlo a Roma

La mostra della settimana
Le Scuderie del Quirinale di Roma ospitano fino al 31 agosto 2014 una mostra che mette sotto i riflettori i capolavori della pittrice sudamericana più conosciuta al mondo, Frida Kahlo, classe 1907.

L’artista sosteneva, in realtà, di essere nata nel 1910 poiché si sentiva profondamente figlia della rivoluzione messicana di quell’anno e del Messico moderno.

L’esposizione, a cura di Helga Prignitz-Poda, presenta una selezione dei famosi autoritratti espressivi dell’artista, nota per essere stata un’anticipatrice del movimento femminista e tornata alla ribalta nel 2002 grazie al film sulla sua vita, interpretato magistralmente da Salma Hayek.

La rassegna romana indaga Frida Kahlo e il suo rapporto con i movimenti artistici dell’epoca, dal Modernismo messicano al Surrealismo internazionale, analizzandone le influenze sulle sue opere.

La mostra riunisce capolavori assoluti provenienti dai principali nuclei collezionistici, opere chiave appartenenti ad altre raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa. Completa il progetto una selezione dei ritratti fotografici dell’artista, tra cui quelli realizzati da Nickolas Muray negli anni quaranta, indispensabile quanto suggestivo complemento all’arte di Frida Kahlo sotto il profilo della codificazione iconografica del personaggio.

Tra gli oltre 40 lavori esposti, spicca il celeberrimo Autoritratto con collana di spine e colibrì del 1940, per la prima volta esposto in Italia, o l’Autoritratto con abito di velluto del 1926, dipinto a soli 19 anni ed eseguito per l’amato Alejandro Gòmez Arias, dove il suo collo allungato recupera l’estetica di Parmigianino e di Modigliani.

L’Hotel Quirinale in via Nazionale (www.hotelquirinale.it) è il punto di partenza ideale per raggiungere a piedi la mostra. All’interno della struttura si trova un rigoglioso giardino privato caratterizzato da un imponente cedro del Libano e da una bella fontana dove si può mangiare nei mesi estivi e quando il tempo lo consente. Il Ristorante Rossini propone, sotto la regia dello Chef Diego Colladon, deliziosi piatti regionali e nazionali a base di prodotti di stagione in magnifici saloni, impreziositi da specchi con cornici dorate e splendidi lampadari o nella bella stagione all’ombra del giardino. La sala ampia e luminosa, elegantemente arredata in perfetto stile con l’atmosfera fine Ottocento che connota l’intera struttura, è incastonata all’interno dell’albergo fra la hall, il Green Bar e il giardino.

Salma Hayek nei panni di Frida Kahlo

Written by Chiara

T’a Milano vince il premio Tavoletta D’Oro 2014

Sony World Photography Awards 2014, i primi vincitori