Fort Lauderdale 2013

Dal 31 ottobre al 4 novembre

Si aprirà il prossimo 31 ottobre la 54esima edizione di Fort Lauderdale International Boat Show, uno dei saloni nautici più importanti a livello internazionale.

La rinomata città portuale della Florida ospita fino al 4 novembre, negli oltre 3 milioni di metri quadrati di spazio espositivo suddivisi in 6 sedi, le ultime novità in fatto di yacht di lusso, barche a vela, catamarani, pescherecci, gommoni, canoe e superyacht.

A tenere alto il nome dell’Italia oltreoceano, ci pensa il cantiere Azimut|Benetti, presente alla kermesse a stelle e strisce con una flotta di 21 yacht di cui un’anteprima mondiale e una novità USA.

Per Benetti debutterà il Vision 145’ “Checkmate” mentre Azimut Yachts presenta per la prima volta negli Stati Uniti il nuovo Azimut 80.

Vediamoli nel dettaglio.

Il maestoso Benetti Vision 145’ “Checkmate”, lungo 43,6 metri per una larghezza di 9,26 metri, veste un’elegante livrea bicolore bianca e nera: un richiamo al mondo degli scacchi, grande passione dell’armatore, ricorrente in molti dettagli d’arredo. Design senza tempo, eccellente qualità costruttiva, attenzione alla sicurezza e servizi a bordo si traducono in concept che riservano ampi spazi a zone relax sia all’interno sia all’esterno. Checkmate può accogliere fino a 10 ospiti alloggiati in 4 cabine più una armatoriale. Concept ed exterior design sono curati da Stefano Righini, Francoise Zuretti ha ideato il concept e il layout interno mentre lo studio Joan Brown Interiors si è occupato dell’interior design, dell’arredo e del decor.

Benetti Vision 145’ “Checkmate”

Azimut Yachts, invece, presenterà Azimut 80, che ha già ottenuto un ottimo successo da parte del pubblico in occasione dei saloni nautici europei, apprezzamento confermato da un premio di grande prestigio ottenuto nell’ambito del 2013 World Yachts Trophy, organizzato dal Gruppo editoriale LuxMedia, come “Yacht più funzionale nella categoria dai 24 ai 50 metri”. Il nuovo 24 metri si distingue per un layout che ruota attorno a 4 differenti proposte stilistiche, diverse per soluzioni cromatiche e d’arredo: Portofino, Dolce Vita, Firenze e Riviera. Prevede 4 cabine e 5 bagni, per un totale di 8/9 ospiti e 2 cabine di equipaggio per comandante e marinai con un flybridge di 42 metri quadrati progettato per la massima versatilità di utilizzo. Tra i punti di forza, la soluzione di grande impatto offerta dalle due vetrate cieloterra poste in murata in corrispondenza della zona pranzo e lo scenografico bagno armatoriale, a tutto baglio e con doppio ingresso collocato a poppavia della cabina: quasi una SPA, con idromassaggio, box doccia centrale in cristallo e doppio lavabo in marmo.

 Azimut 80

“Agli armatori ed appassionati dei nostri brand – sottolinea Francesco Ansalone, Direttore Marketing del Gruppo Azimut|Benetti, – riserviamo da sempre, qui negli Stati Uniti e nel resto del mondo, un’attenzione speciale che ci porta ogni anno a migliorare significativamente i servizi, la qualità dell’assistenza e la presenza sul territorio in termini di capillarità, affidabilità ed efficienza. Seguire e assistere i nostri clienti in ogni momento della loro vita insieme ad uno yacht Azimut o Benetti è tra i cardini della nostra filosofia. Ci impegniamo al massimo per soddisfare ogni esigenza, per garantire un servizio eccellente e sempre accessibile. Sono questi i valori positivi, propri della qualità ‘Made in Italy’, che da questo autunno abbiamo scelto di ricordare con convinzione attraverso una campagna pubblicitaria centrata, con incisiva semplicità, sul nostro “Essere italiani”, un’appartenenza che ci rendi fieri”.

Avatar

Written by Chiara

McDonald’s divorzia da Heinz

Jason Wu primavera estate 2014