Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Fondazione Prada Milano: ha aperto l’Osservatorio in Galleria Vittorio Emanuele II

Fondazione Prada Milano: ha aperto l’Osservatorio in Galleria Vittorio Emanuele II

Osservatorio Fondazione Prada

Dopo la sede di via Isarco, la Fondazione Prada ha inaugurato l’Osservatorio nel cuore della città, uno spazio espositivo dedicato alla fotografia e ai linguaggi visivi

Aperta da poco più di un anno e mezzo la Fondazione Prada di Milano è diventata uno dei must to see di Milano.

A meno di una settimana dall’inaugurazione della nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, ecco che il capoluogo lombardo, alla vigilia delle Feste di fine anno, festeggia l’inaugurazione dell’Osservatorio, un nuovo spazio di 800 metri targato Fondazione Prada e dedicato alla fotografia e ai linguaggi visivi.

Dopo l’avveniristica sede di via Isarco, complice della riqualificazione dell’intera zona della città, non poteva essere banale nemmeno la location.
Per il suo Osservatorio, Prada ha scelto infatti niente di meno che il cuore della città, o meglio ancora il suo tetto. Il nuovo salotto della cultura milanese è situato infatti al quinto e al sesto piano dell’edificio che ospita il negozio Prada in Galleria Vittorio Emanuele II e dalle sue vetrate è possibile ammirare dall’esterno la cupola in vetro e ferro realizzata fra il 1865 e il 1867 che sormonta l’Ottagono, cuore della Galleria.

Osservatorio Fondazione Prada

L’Osservatorio Prada “È un luogo di esplorazione e indagine delle tendenze e delle espressioni della fotografia contemporanea, della costante evoluzione del medium e delle sue connessioni con altre discipline e realtà creative – si legge nella pagina dedicata al nuovo spazio milanese dalla Fondazione. – In un momento storico in cui la fotografia è parte integrante del globale flusso di comunicazione digitale, Fondazione Prada, attraverso le attività di Osservatorio, si interroga su quali siano le implicazioni culturali e sociali della produzione fotografica attuale e della sua ricezione. Si estende così il repertorio di modalità e strumenti con i quali la Fondazione interpreta e si relaziona con il presente”.

Ad inaugurare il calendario ricchissimo di mostre e esposizioni ospitati dall‘Osservatorio della Fondazione Prada ci pensa “Give Me Yesterday” dedicata a oltre 50 opere realizzate da 14 artisti internazionali nati fra il 1975 e il 1994, un progetto che esplora l’uso della fotografia come diario personale in un arco di tempo che va dagli inizi del Duemila a oggi. Curata da Francesco Zanot rimarrà aperta da oggi, 21 dicembre, fino al prossimo 12 marzo.

Con l’Osservatorio della Fondazione Prada, Milano si candida a diventare anche il cuore dell’arte contemporanea e della cultura italiana e non solo oltre che una città ricca di tesori sempre meno nascosti.

Osservatorio Fondazione Prada - Give Me Yesterday

Osservatorio Fondazione Prada, orari
lun / mar / merc / gio / ven dalle ore 14 alle 20
sab / dom dalle ore  10 alle 20

Osservatorio Fondazione Prada, prezzi
INTERO – 10 €
RIDOTTO- 8 € (studenti fino ai 26 anni, possessori tessere FAI, accompagnatori visitatori con disabilità, gruppi dalle 15-25 persone)
GRATUITO (visitatori sotto i 18 e sopra i 65 anni, visitatori con disabilità, giornalisti accreditati o in possesso di tessera stampa in corso di validità)

L’acquisto del biglietto alla Fondazione Prada Osservatorio consente l’ingresso gratuito presso Fondazione Prada (Largo Isarco, 2) entro 7 giorni dalla sua emissione. L’ingresso omaggio può essere ritirato presentando il biglietto presso la biglietteria di Fondazione Prada.
La biglietteria rimane aperta fino a un’ora prima della chiusura. Chiuso il 25 dicembre 2016, 1 gennaio 2017

Per saperne di più:
www.fondazioneprada.org/visit/milano-osservatorio