Festival di Venezia 2012, premio a Spike Lee

Appuntamento il 31 agostoAtteso in Laguna uno dei registi più celebri del panorma americano.

Spike Lee, il 31 agosto durante la 69esima edizione del Festival del Cinema di Venezia, ritirerà il premio “Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2012”, dedicato a una personalità che abbia segnato in modo particolarmente originale il cinema contemporaneo.

A seguire la consegna del premio, alle ore 22 in Sala Grande, verrà presentato in anteprima mondiale il nuovo documentario di Spike Lee, “Bad 25”, realizzato in occasione del 25° anniversario dall’uscita dello album cult di Michael Jackson, “Bad”.

Il Direttore della Mostra, Alberto Barbera, ha definito Spike Lee  “uno spirito creativo e combattivo, autore di film audaci e corrosivi, spesso imprevedibili e provocatori nel senso migliore del termine. Capaci cioè di costringerci a rivedere i nostri pregiudizi e le nostre idee preconcette”.

Prima di questa edizione, il regista afroamericano ha partecipato otto volte alla kermesse veneziana: due volte in Concorso con Mo’ Better Blues (1990) e con Clockers (1995), e due volte Fuori Concorso, con She Hate Me (2004) e con l’episodio Jesus Children of America del film All The Invisible Children (2005).

Nel 1997 ha partecipato col documentario 4 Little Girls in Officina veneziana, mentre nel 1998 con He Got Game in Notti e stelle. Poi di nuovo nel 2001 col documentario A Huey P. Newton Story in Nuovi territori e nel 2006 col documentario premio Orizzonti Doc When the Levees Broke: A Requiem in Four Acts.

Nel 2004, invece, ha fatto parte della Giuria internazionale del Concorso.

Prima di lui, Jaeger-LeCoultre, sponsor della kermesse, e la Biennale di Venezia hanno premiato con lo stesso riconoscimento Takeshi Kitano (2007), Abbas Kiarostami (2008), Agnès Varda (2008), Sylvester Stallone (2009), Mani Ratnam (2010) e Al Pacino (2011).

Avatar

Written by Monica

Milano Fashion Global Summit 2012

Pampaloni dall’argento al vino