Festival di Salisburgo 2012

Dal 20 luglio al 2 settembreSei settimane in cui si articoleranno ben 232 eventi musicali e teatrali in 14 location suggestive nella città che diede i natali a Wolfgang Amadeus Mozart.

Dal 20 luglio al 2 settembre prenderà il via il Festival di Salisburgo 2012, una delle più importanti e prestigiose manifestazioni dedicate alla musica classica e all’opera lirica del mondo.

Il Salzburger Festspiele, fondato nel lontano 1887 e quest’anno diretto per la prima volta da Alexander Pereira, animerà le serate estive della città austraiaca considerata una delle metropoli culturali mondiali per eccellenza con opere, concerti e prosa.

Ovviamente in cartellone il compositore di casa con “Il Flauto magico” con la direzione di Nikolaus Harnoncourt, e “Il re pastore”, melodramma in due atti su libretto di Pietro Metastasio, il cui soggetto è tratto dalla favola pastorale Aminta di Torquato Tasso.

Sabato 28 luglio è in scena un po’ d’Italia con l’Orchestra Mozart Bologna, che si esibirà nella Missa Solemnis in Do minore K 139 Waisenhausmesse di Wolfgang Amadeus Mozart e Messa in Mi bemolle maggiore D 950 di Franz Schubert.

Il Salzburg Felsenreitschule

E poi, “La Creazione” di Haydn, “Arianna a Nasso”, opera lirica di Richard Strauss su libretto di Hugo von Hofmannsthal con il ritorno sul podio dei Wiener Philarmoniker di Riccardo Chailly, “Il tamerlano” di Handel con protagonisti Bejun Mehta, Placido Domingo, Julia Lezhneva e Franco Fagioli e la “Carmen” di Bizet.

Titolo della tradizione italiana, per la prima volta al Festival di Salisburgo, è la “Bohème” di Puccini, in un nuovo allestimento coprodotto con Shanghai che debutta nella Grosses Festspielhaus il 1 agosto con l’illustre soprano Anna Netrebko nel ruolo di Mimì.

Coprodotto con il Teatro alla Scala di Milano, “Die Soldaten” di Bernd Alois Zimmermann è in scena alla Felsenreitschule con la regia di Alvis Hermanis e Ingo Metzmacher sul podio.

Salisburgo ospita anche una rilettura molto contemporanea dell’opera di Handel “Giulio Cesare in Egitto”, in cui la lotta per il potere tra Cleopatra e Tolomeo, la vendetta della donna e di Pompeo, il figlio sconfitto del Re, ma soprattutto la storia d’amore tra Giulio Cesare e Cleopatra – interpretata da Cecilia Bartoli– vengono trasportati ai giorni nostri.

Tutte le info su www.salzburgerfestspiele.at

Avatar

Written by Monica

Calendario Pirelli 2013

Burberry si riprende il beauty