Festival del cinema di Roma 2012, i look più belli

Da Margherita Buy a James FrancoCalato definitivamente il sipario sul Festival capitolino dedicato alla settima arte, e ammirato i red carpet di tutte le serate della kermesse, è tempo di selezionare i look che maggiormente ci hanno colpito.

In qualità di madrina del Festival del Cinema di Roma 2012, la prima menzione va a Claudia Pandolfi: l’attrice romana, per l’apertura della manifestazione romana, ha sfoggiato un abito bustier in raso di seta color fucsia con lavorazione a pieghe irregolari sul corpino e ampia gonna lunga alla caviglia realizzato appositamente per lei da Giorgio Armani e un un modello di scarpe spuntate Greymer in camoscio blu notte.

Approvati anche il cocktail dress manica lunga in chiffon grigio perla pliset con dettagli di pizzo e colletto ricamato di cristalli griffato Alberta Ferretti e l’elegante abito nero di Fendi scelto per la serata conclusiva del Festival.

Impeccabile per la serata d’inaugurazione della kermesse, Jeff Nichols, Presidente della Giuria, con uno smoking Giorgio Armani.

Anche Laura Chiatti ha scelto l’eccellenza del made in Italy: per lei abito Prada e gioielli Bulgari, in particolare un bracciale Bulgari High Jewelry Collection, un anello Bulgari Heritage Collection in platino e oro con zaffiro, rubini e diamanti e anello Bulgari per Save the Children.

Elegantissima Margherita Buy, in occasione del red carpet del film “La scoperta dell’alba”, grazie ad un abito lungo nero in raso di seta con scollo drappeggiato all’americana, della collezione Giorgio Armani.

Giorgia Surina, ha indossato un abito da sera Burberry in seta color giallo, stretto in vita da una cintura a fiocco con increspature; tra le mani una pochette in pelle nera è decorata con borchie in metallo color oro.

Lino Guanciale ha scelto Fendi per il red carpet del film “La scoperta dell’alba”: l’attore ha indossato un tuxedo con dettagli blu notte della collezione uomo AI 2012-2013.

Un altro look maschile particolarmente azzeccato firmato Salvatore Ferragamo è stato sfoggiato da Alessandro Preziosi in occasione della conferenza stampa e della prima del film “Il Volto di Un’Altra”. Anche James Franco in Gucci non è passato inosservato.

Come non citare una delle coppie più invidiate del tappeto rosso, Luca Argentero e la moglie Myriam Catania, entrambi in Gucci: per lui un tuxedo Signoria nero a due bottoni con profili in raso, camicia bianca, papillon nero, mocassini in pelle nera con dettaglio morsetto argento, per lei un abito unico, in velluto broccato, con profondo scollo a V e booties in camoscio nero aperti in punta della collezione autunno inverno 2012-2013.

E poi, Cristiana Capotondi in Marni,  Stefania Rocca in Costume National e Violante Placido, che per la presentazione del film francese “Le Guetteur” ha scelto di indossare un lungo abito bianco di cady con ricamo gioiello di Mila Schön.

Papaveri applicati per la frizzante Giulia Michelini che per la serata di inaugurazione ha optato per un minidress di Amen Couture e pump open toe di Jimmy Choo: Giulia Bevilacqua, invece, ha scelto un tradizionale Fendi per la prima uscita sul red carpet e un abito più contemporaneo della collezione Maison Martin Margiela with H&M.

Eva Riccobono, in occasione del red carpet del film diretto da Paolo Franchi “E la chiamano estate”, di cui è protagonista al fianco di Isabella Ferrari, Jean-Marc Barr e Luca Argentero, ha fatto una scelta insolita: la modella ha indossato un abito in faille di lana Ermenegildo Zegna realizzato in esclusiva per lei con il servizio Su Misura composto da giacca monopetto nera dal taglio maschile con spacco centrale e pantalone nero classico senza pinces.

Look mannish anche per Anna Falchi, che ha indossato un completo in gabardine nero con profili avorio e gilet unito alla giacca della precollezione Moschino autunno inverno 2012-2013.

Un completo di Giorgio Armani anche per Margherita Buy alla conferenza stampa del film “La scoperta dell’alba”.

Splendida Valentina Cervi alla cerimonia di apertura: il membro della giuria, ha indossato un abito con maniche kimono in crepe de chine con ricami 3D e retro in pizzo ricamato beige con sandali in camoscio beige della collezione Givenchy Haute Couture by Riccardo Tisci autunno inverno 2012-2013.

Durante il Charity Auction Dinner a sostegno di J/P HRO, l’organizzazione non-profit fondata da Sean Penn in risposta al devastante terremoto di Haiti del 12 gennaio 2010, organizzato da Cinecittà con il sostegno di Giorgio Armani, molti ospiti hanno scelto di indosssare abiti di Re Giorgio: da Penn alla Pandolfi, passando per Kasia Smutniak e Valeria Golino.

Ospiti all’evento benefico, che ha chiuso il Festival di Roma 2012, anche Cristina Chiabotto in Sarli Couture e Andrea Osvart in Moschino.

Tutte le foto dei look nella gallery!

Written by Monica

Abercrombie & Fitch supera le attese

Ivana Omazic da Maison Martin Margiela