Ferretti 960

La nuova ammiraglia del brand
Se Riva ha presentato recentemente il più grande yacht di lusso planante, il 122’ Mythos, Ferretti Yachts dà il benvenuto alla più grande imbarcazione planante da diporto mai realizzata dall’azienda, il Ferretti 960.

Si tratta di un 96 piedi dal profilo sportivo e filante, con prestazioni ai vertici della propria categoria, caratterizzato dall’ottimizzazione di tutti gli spazi a bordo, interni ed esterni.

Frutto come sempre della stretta collaborazione fra Studio Zuccon International Project, AYT- Advanced Yacht Technology, e il team di architetti e designer del Centro Stile Ferrettigroup, Ferretti 960 preserva della precedente ammiraglia – Ferretti 881, uno dei modelli di maggior successo del brand – il disegno dello scafo e le linee d’acqua, ma ne rappresenta l’ideale evoluzione e il degno erede.

Grazie ai suoi 29,20 metri di lunghezza fuori tutto e ai 23,98 di lunghezza di costruzione, il nuovo Ferretti offre un’abitabilità da record rispetto ad altri prodotti della sua fascia.

L’ultima ammiraglia, infatti, è la prima imbarcazione da diporto planante del brand con 5 ampie cabine, di cui ben 4 per gli ospiti, tutte di simili dimensioni e allestimenti, sul ponte inferiore e l’armatoriale a pruavia sul ponte di coperta. Un layout che si completa con 3 cabine confortevoli per l’equipaggio ad accesso riservato dalla cucina, tipico dei veri e propri maxi yacht.

Il profilo esterno traccia un nuovo corso nel design per gli scafi plananti di grandi dimensioni: la superficie vetrata lungo tutto il ponte principale, lo “taglia” da poppa fino a estrema prua e contribuisce ad alleggerire il profilo complessivo dell’imbarcazione, dando al contempo grande luminosità agli interni.

Le ampie vetrate regalano luminosità agli interni

La falchetta ribassata a centro barca, su entrambe le murate, in corrispondenza della zona dining, contribuisce ad incrementare la luce interna e alleggerisce ulteriormente l’aspetto esterno.

Il flybridge, di grandissime dimensioni, è stato progettato per diventare una zona esclusivamente dedicata al relax. Sottocoperta, infine, le quattro grandi vetrate di uguale grandezza inserite nello scafo all’altezza delle cabine ospiti, offrono grande luminosità e rafforzano il concetto di cabine “gemelle”.

Ferretti 960 prevede 3 diverse tipologie di motorizzazione, tutte MTU. Quella standard installa due motori 16V 2000 M84 dalla potenza di 2218 mhp, che permettono di raggiungere i 27,5 nodi di velocità di punta e i 24 di crociera. Le due motorizzazioni opzionali prevedono rispettivamente una coppia di motori 16V M93 dalla potenza di 2435 mhp, oppure due motori 16V M94 alla potenza di 2638 mhp. Con la prima, la velocità di punta può toccare i 29 nodi, e 25 di crociera. Con quella più potente, Ferretti 960 RPH può raggiungere i 31 nodi di velocità di punta e i 27 di crociera (dati preliminari).

La nuova ammiraglia Ferretti Yachts, il cui primo esemplare è attualmente in costruzione presso lo stabilimento produttivo del Gruppo a Cattolica, sarà ufficialmente lanciato nel corso della primavera 2013.

www.ferretti-yachts.com

Written by Chiara

Il Duomo di Milano vale 82 miliardi

Givenchy for H&M?