Ferragamo strega Firenze, l’incantesimo è avvenuto in Piazza della Signoria

È un modo per rendere onore e omaggio alla città che mio padre ha scelto nel 1927

Presentata la collezione maschile per l’estate 2020 di Salvatore Ferragamo disegnata da Paul Andrew. La maison fiorentina è la prima ad utilizzare Piazza della Signoria come passerella. «La scelta di sfilare a Firenze – ha detto Ferruccio Ferragamo – è un modo per rendere onore e omaggio alla città che mio padre ha scelto nel 1927 come sede della nostra azienda».

L’Esordio di Paul Andrew

Salvatore Ferragamo ha scelto Pitti Immagine uomo 96 per presentare la nuova collezione menswear primavera-estate 2020, la prima interamente sotto la direzione creativa di Paul Andrew. I modelli hanno sfilato davanti a Palazzo Vecchio.

È Made in Italy e si vede!

Una collezione colorata con verdi e gialli tenui, tanto rosa tanto color prugna e lavorazioni artigianali altissime com e quelle del top di corda indossato da una modella. Si dice molto soddisfatto il presidente della maison Ferruccio Ferragamo insieme a tutta la famiglia del “calzolaio delle dive”. Applausi infiniti e grande emozione per questo show internazionale e pure fiorentinissimo. Alla fine cena esclusiva per pochissimi invitati nelle sale appena restaurate dei quartieri medicei di Palazzo Vecchio.

Firenze Cuore Pulsante

«Firenze è il nostro cuore, è parte della nostra storia e siamo entusiasti di questo evento – ha commentato Ferruccio Ferragamo – In questa fase di grande consolidamento stilistico e identitario per il nostro marchio, riteniamo che Pitti Uomo sia il contesto ideale per sottolineare il percorso che stiamo compiendo, portando in scena una forte collezione maschile fuori dall’ambito co-ed».

Richiamo alle Origini

Micaela le Divelec Lemmi, Chief Executive Officer di Salvatore Ferragamo, ha osservato: “La decisione di prendere parte a Pitti Uomo è un segmento di un programma organico di evoluzione dell’universo Ferragamo, nel quale la linea maschile riveste un’importanza indiscussa. Pitti Uomo è la piattaforma ideale e Firenze è la nostra storia, una città con cui condividiamo un legame unico. Ri-iniziare dunque da qui ad affermare chi siamo e la direzione che Salvatore Ferragamo sta seguendo è una decisione più che naturale”.

Milano moda uomo: tutte le sfilate co-ed in programma a giugno 2019

Avatar

Scritto da Erika Barone

Jeans da uomo: come indossare sempre il modello perfetto

Relax e benessere all’Imperiale SPA del Grand Hotel Imperiale