FCA si sgancia da Ferrari

Marchionne lancia IPO su 9% del capitale
Oggi si parla di Ferrari non solo per l’ottimo secondo posto di Sebastian Vettel al Gran Premio di Russia o per la recente visita di Samantha Cristoforetti al quartier generale di Maranello.

Anche il mondo dell’alta finanza è in fermento per la casa del Cavallino dopo l’annuncio da parte di Fiat Chrysler Automobiles del lancio dell’Offerta pubblica iniziale di Ferrari.

FCA, che attualmente detiene il 90% del capitale della Rossa, intende collocare circa il 9% delle azioni ordinarie di Ferrari. Il prezzo dell’IPO è attualmente previsto tra 48 e 52 dollari per azione.

Ferrari, da parte sua, ha  fatto  richiesta  di  quotazione  delle  proprie  azioni  ordinarie  presso  il  New  York  Stock  Exchange (NYSE).

Post IPO,  l’azienda guidata da Sergio MarchionneJohn Elkann deterrà l’80% di Ferrari che non riceverà alcun ricavo dalla vendita delle azioni ordinarie da parte di FCA.

Questa offerta fa parte in una serie di operazioni volte a separare Ferrari da FCA. A seguito del completamento dell’offerta, FCA prevede di distribuire la sua restante partecipazione dell’80% in Ferrari ai propri azionisti all’inizio del 2016.

Sebastian Vettel al Gran Premio di Russia

Written by Chiara

Jennifer Aniston per Emirates

Gambero Rosso 2016, i ristoranti d’Italia