Faraone, tra gioielli e arte

Nella mostra Fondo Oro: Italian Masters and Jewellers

Da oggi fino al 20 dicembre, Londra ospita una mostra mercato, dialogo tra l’arte orafa e la pittura, in cui i maestri italiani della pittura del Trecento e del Rinascimento incontrano sei tra i migliori maestri orafi di oggi.

Faraone è tra le sei realtà selezionate per la mostra Fondo Oro: Italian Masters and Jewellers, in programma a St. James’s nel cuore della capitale britannica.

Accanto al brand nato nel 1860, ad esporre una selezione di pochi pezzi di particolare bellezza, anche Gismondi, Percossi Papi, Conti Creazioni e  Spadafora.

Moretti, grande collezionista d’arte di tradizione, ha accolto con entusiasmo nelle sale della sua prestigiosa galleria una mostra che mette in connessione sei maestri orafi, scelti per la loro tradizione e la loro creatività, con altrettanti quadri della sua prestigiosa collezione.

Faraone per l’occasione presenta collier realizzato in oro bianco e diamanti taglio navette e brillante per un totale di 30.24 ct, anello in oro bianco con zaffiro centrale taglio cabochon 22.21 ct Sri Lanka e diamanti taglio triangolo 1.86 ct, orecchini chandelier in oro bianco con diamanti 14.79 ct e zaffiri 19.16 ct,  tutti pezzi unici della linea One of a Kind, e uno zaffiro taglio cuscino smontato 7 ct, proprio per sottolineare il rapporto sartoriale che il gioielliere mantiene con il suo cliente.
La maison di gioielli di lusso è associata ad un dipinto di Andrea Del Brescianino, sia per la presenza di gioielli nella raffigurazione pittorica sia per la tecnica utilizzata, con utilizzo di tinte oro e argento.

Faraone per Fondo Oro: Italian Masters and Jewellers

Flavio Gianassi, curatore della mostra insieme alla Marchesa Centurione, ha detto: “L’arte pittorica è sempre stata strettamente collegata alla maestria orafa. Non sono pochi i pittori che si sono formati prima nelle botteghe orafe, basti pensare ad artisti come il Pollaiuolo e il Ghiberti. Il nome della mostra, Fondo Oro, suggerisce proprio questa liason tra i fondi oro medioevali che Moretti espone e l’oro dei gioielli stessi. Oro e materie preziose non solo rappresentate ma anche come base delle creazioni. Abbiamo pensato che il miglior modo per celebrare questi maestri fosse farli incontrare in questa sorta di salto temporale”.

“Penso che il fondo oro delle pale del Trecento e quello dei gioielli dei nostri migliori maestri orafi, non possa non lasciare tutti senza parole” ha aggiunto la Marchesa Centurione che pensa questa mostra come un primo passo verso un appuntamento fisso con l’oreficeria italiana a Londra.

Fondo Oro – Italian Masters and Jewellers
10 – 20 Dicembre
Moretti Fine Art, 2a-6 Ryder Street SW1Y 6QB Londra
lunedì – venerdì dalle 10.00 alle 18.00, sabato e domenica su appuntamento

Written by Monica

Alcantara veste Leica

Francesco Russo approda da Dior?