Ermanno Scervino per i 120 anni del GUM

Capsule Collection moscovita

Il GUM, l’imponente palazzo nel cuore di Mosca che occupa tutto il lato della Piazza Rossa di fronte al Cremlino, è il centro commerciale di lusso della capitale, dove sono presenti tantissime boutique esclusive, molte delle quali italiane, tra cui Ermanno Scervino.

Per festeggiare il 120esimo anniversario del department store moscovita, che si sviluppa su 80.000 mq suddivisi in tre gallerie coperte per tre piani di altezza, la maison presenta una capsule collection dedicata.

Ecco un cappotto in visone azzurro, un abito in organza illuminato da cristalli e un’edizione speciale della borsa icona del brand, la Faubourg in nappa decorata sempre con cristalli ricamati.

Abito in organza di Ermanno Scervino per i 120 anni del GUM

Questi tre pezzi realizzati da Ermanno Scervino, sono disponibili in limited edition nella boutique del GUM e sono stati selezionati per l’esposizione celebrativa all’interno del department store, per tutto il mese di novembre.

“Il GUM è parte della storia di Mosca – ha detto il designer milanese di nascita ma toscano d’adozione – che parteciperà alla cena di gala organizzata per il 1 dicembre a Mosca: “Un simbolo di come sia possibile valorizzare il passato, vivendo il presente e guardando al futuro. Ho voluto quindi fare i miei migliori auguri a questa istituzione ultracentenaria con tre creazioni speciali che riassumono il dna del mio brand”.

Il forte legame che unisce Ermanno Scervino alla Russia è una realtà che dura da oltre dieci anni.

Fin dall’inaugurazione in partnership con Bosco dei Ciliegi, del primo flagship store della griffe nel 2003, la Russia si è rivelata uno dei principali mercati per la maison, riscuotendo da subito enormi consensi: ad oggi, i punti vendita monobrand sono saliti a tre solo a Mosca, e a sei su tutto il territorio nazionale.

Cappotto in visone di Ermanno Scervino per i 120 anni del GUM

Avatar

Written by Monica

Tiffany, torna la collezione ID

LVMH compra Loro Piana, arriva l’ok