Empire State Building, svolta ambientalista

Eco-architettura per il simbolo di New York CityImportante collaborazione tra l’ex Presidente Usa Bill Clinton, con la sua organizzazione no-profit, e il sindaco di New York Mike Bloomberg.

Entro il 2013, infatti, uno dei palazzi simbolo della Grande Mela, l’Empire State Building, sarà ristrutturato e ridurrà del 38% il consumo di energia e l’inquinamento dell’atmosfera per un risparmio di oltre 4,4 milioni di dollari all’anno.

Si tratta di un investimento di 20 milioni di dollari che prevede l’implementazione dell’edificio con sensori capaci di sfruttare la luce del sole per l’illuminazione e il riscaldamento nonché l’isolamento di pareti e finestre, la regolazione dell’aria condizionata con attrezzature elettroniche e tanto altro ancora.

Con i suoi 102 piani, 6.500 finestre e 73 ascensori e le 13mila persone che ogni giorno entrano ed escono dal palazzo, l’Empire State Building è, oggi, il grattacielo di New York che consuma più energia e inquina di più.

Il 78% dei gas emessi dalla Grande Mela, ha spiegato Bloomberg, proviene dagli edifici, il 25% da quelli commerciali: “Se tutti facessero come l’Empire State Building” ha detto il sindaco “l’aria di New York sarebbe molto più pulita“.

Avatar

Written by Francesca

Arriva il Sanlorenzo 44 Steel

Non solo eleganza