Egitto: deserto a cinque stelle

Strutture d’eccezione con piscine e spa in stile antico o ecocompatibili permettono un soggiorno immersi nella storia e nell’esotismo

L’Egitto è da sempre una delle mete più affascinati, grazie alle sue bellezze archeologiche e naturalistiche.

Il Paese, da sempre meta di turismo di massa, ora punta su strutture ricettive particolari e di charme.

Vi abbiamo già parlato di Taba Heights, tra il monte Sinai e il Mar Rosso, che accoglie un campo da golf e un parco acquatico. Il resort, composto da cinque strutture diverse, è la base ideale per un escursioni in Egitto o nei paesi limitrofi, come la Giordania.

Nell’alto Egitto vicino alla Valle dei Re troviamo Al Moudira, hotel ospitato da un palazzo arabo-andaluso con giardino piscina ed hammam, con uno stile eclettico, tra l’arabo e il mediterraneo.

Stanno sorgendo inoltre una serie di resort ecocompatibili in mezzo al deserto che permettono di vivere nella maniera più autentica il fascino del luogo. Uno di questi è l’Adrère Amellal Lodge in sassi, argilla e sale ma raffinato ed elegante nell’oasi di Siwa. La luce è data dalle candele e il calore nella notte da bracieri, ma offre piatti di alta cucina creati con ingredienti biologici.

Il Desert Lodge si trova invece all’interno dell’oasi di Dakhla, famosa per i dipinti neolitici. Il resort impiega l’energia solare, ha arredi in legno e biancheria in cotone egiziano.

Tende ampie e comode per l’Hotel de Mr Gautier, ideale per chi ma a le spedizioni fuoripista.

Corriere.it

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Il lusso è vestirsi di oro

22° Premio Targa Oro per Bacardi Apple e Bacardi B-Live