Eddie Murphy lascia gli Oscar

Monica
10/11/2011

A soli quattro mesi dalla 84esima edizione degli Oscar, Eddie Murphy si è dimesso come conduttore dopo l'abbandono del produttore dello show e suo amico, Brett Ratner

Eddie Murphy lascia gli Oscar

Non presenterà la 84esima edizione
Colpo di scena a soli quattro mesi dalla 84esima edizione degli Oscar.

Eddie Murphy ha deciso di abbandonare la conduzione della kermesse cinematografica dopo le dimissioni del produttore dello show, Brett Ratner, che l’aveva fortemente voluto con sè per questa nuova avventura.

Ratner ha abbandonato la sua carica dopo le polemiche nate dalle sue recenti dichiarazioni omofobe, che hanno fatto infuriare la comunità gay, in particolare la Gay and Lesbian Alliance Against Defamation (GLAAD), e il Presidente dell’Academy, Tom Sherak, omosessuale dichiarato.

Brett Ratner alla prima di Tower HeistDopo la proiezione di Tower Heist, commedia diretta da Ratner con Eddie Murphy e Ben Stiller, nelle sale italiane dal 25 novembre, il regista alla domanda su quali fossero i suoi metodi di lavoro, ha affermato che le “prove sono una roba da froci”.

Nonostante il regista si sia scusato con una lettera alla comunità gay e a Tom Sherak, ha deciso di rassegnare le dimessioni. Dure le parole del Presidente dell’Academy, che ha così commentato: “ha fatto la cosa giusta per l’Academy e per se stesso. Le parole hanno un significato e si pagano le conseguenze”.

“Capisco e appoggio completamente entrambe le parti sulla decisione di un cambio di produttori per la cerimonia” ha detto Murphy, molto amico di Ratner. “Ero felice di far parte dello show che stavamo preparando, ma sono sicuro che la nuova squadra e il nuovo presentatore faranno un lavoro altrettanto buono”.

Ratner sarà sostituito dal premio Oscar Brian Grazer, mentre non si sa ancora chi prenderà il posto di Eddie Murphy sul palco del Kodak Theatre il prossimo 26 febbraio.