Ecco la nuova Marina di Loano

Redazione
19/10/2010

Tra le novità proposte al Salone Nautico di Genova 2010 c’è la nuova struttura di Marina di Loano, che verrà inaugurata a inizio 2011.

Ecco la nuova Marina di Loano

Nuovo complesso inaugurato a inizio 2011Tra le novità proposte al Salone Nautico di Genova 2010 c’è la nuova struttura di Marina di Loano, che verrà inaugurata a inizio 2011.

Una capienza che supera le mille imbarcazioni da 8 a oltre 40 metri di lunghezza. Più di cinquemila metri quadri di attività commerciali e di servizi, oltre 8 mila di cantiere navale. Una delle più ampie spiagge della Liguria, estesa su un’area di oltre 16 mila metri quadrati. Così si presenterà entro la fine del 2010 la Marina, grazie alle opere di ampliamento del vecchio porto realizzate da Marina di Loano Spa, un’iniziativa di Fondiaria-SAI nel settore portuale turistico. Un progetto che dà vita a una nuova concezione di accoglienza, un resort di lusso con ristoranti e bar di alto livello, negozi e uno Yacht Club dotato di sale conviviali e guest house.

In un sofisticato stile nautico, la struttura è stata progettata dall’architetto Guido Spadolini in collaborazione con lo Studio Morlacci di Firenze. Il porto si pone ai massimi livelli per qualità e completezza del servizio tecnico nautico offerto ai clienti e alle loro imbarcazioni. Un porto vivo che senza trascurare la privacy dei suoi utenti costituisce una nuova location ideale per ospitare eventi e iniziative aperti al pubblico. Un porto sicuro, in grado di accogliere le imbarcazioni in qualunque condizione meteorologica, di giorno e di notte, per tutto l’anno e di ospitarle sempre in assoluta calma di mare.

“L’esclusività caratterizza tutta la struttura –commenta il Vicepresidente Nicola Fallicasia dal punto di vista tecnico, sia funzionale, sia gestionale: tutto è curato nel più piccolo dettaglio, con materiali e infrastrutture di qualità. Ad esempio, per quanto riguarda il cantiere per l’assistenza e la manutenzione degli scafi, affidato a uno dei più grandi operatori del Mediterraneo, abbiamo puntato su impianti che tendono all’azzeramento delle emissioni nocive per l’ambiente, con dotazioni in grado di elaborare barche dagli 8 ai 40 metri di lunghezza e fino a 550 tonnellate di peso. I negozi sono stati selezionati seguendo un piano di commercializzazione preciso. Le strutture ricettive puntano all’eccellenza e sono raccolte all’interno dello Yacht Club, con 4 suite allineate a un servizio a 5 stelle. Questo edificio è il cuore della Marina di Loano, che vuole essere una struttura dinamica che segue le esigenze degli armatori”.

Tra le altre cose, la presenza di due discoteche, una estiva, una invernale, della scuola di vela, di grandi aree all’aperto multifunzionali, ristoranti con proposte diversificate, molo con attracchi su finger per le imbarcazioni sino a 16 metri di lunghezza, con la conseguente eliminazione delle tradizionali cime di prua, e canali di accesso e aree di manovra larghi almeno 1,5 volte il relativo posto barca consentono un ormeggio agevole e sicuro.

Il progetto, inoltre, vuole creare un legame strutturale e culturale forte con il contesto urbano nel quale è inserita. Un approccio che regala alla città di Loano una nuova location – ideale per ospitare eventi e iniziative culturali e sportive aperte al pubblico – ricca di servizi, passeggiate, scorci panoramici meravigliosi e l’opportunità di vivere il mare in modo nuovo.

www.marinadiloano.it