E il cappello si fa protagonista

Borsalino compie 150 anni con una collezione dalle citazioni coloniali e dalla classe innata e sfida il mercato con il copricapo da donna

Se parliamo di cappelli non si può non pensare all’azienda che negli ultimi 150 anni ha fatto dell’arte dei copricapo il suo manifesto.
Sinonimo di eleganza e stile la Collezione Primavera 2007 Borsalino rivisita le forme classiche per parlare a viaggiatori di spirito e dal look coloniale.

Da Al Capone ad Alain Delon fino ad arrivare al ribelle pirata Johnny Depp, Borsalino si ispira ai grandi divi del cinema per interpretare le esigenze quotidiane di indaffarati uomini di stile.

Borsalino, uno dei simboli del Made in Italy nel mondo, produce i suoi cappelli direttamente nello stabilimento di Alessandria, oppure in laboratori di sartoria selezionati tra le manifatture italiane.

Nell’anno del suo centocinquantesimo anniversario proporne una nuova collezione pensata per un target diverso dal solito, allargando le prospettive e sfidando il mercato rivolgendosi ai giovani e alle donne dalla classe un po’ retrò, ma sicuramente elegante e mai inopportuna.

Avatar

Written by Redazione

Venetian Heritage: Roberta di Camerino apre le porte del suo storico atelier

Bulgari Gem Essence