È di Cezanne l’opera dei record

Redazione
09/02/2012

I Giocatori di Carte di Cezanne è stata acquistata all'asta dai reali del Qatar per 250 milioni di dollari, diventando l'opera d'arte più costosa di sempre

È di Cezanne l’opera dei record

I giocatori di carte venduto a 250 milioni di dollari
Vi parliamo spesso di aste da record, ma non ci aspettavamo di segnalare il capolavoro più costoso di sempre.

Si tratta di una versione dei Giocatori di Carte di Cezanne acquistata dai reali del Qatar per 250 milioni di dollari, il prezzo più alto mai pagato per un’opera d’arte.

Intanto da Christie’s a Londra è stata battuta Reclining Figure: Festival di Henry Moore a oltre 30 milioni di dollari contro a una stima iniziale che non superava gli 8, mentre Painting Poem di Mirò appartenuto a Elizabeth Taylor è arrivato a oltre 26 milioni di dollari, battendo il record per le opere dell’artista. Sembra che con la vendita del Cezanne il mercato dell’arte abbia ricevuto uno scossone.

I Giocatori di Carte fanno parte di un’iconica serie post-impressionista dipinta negli anni Novanta dell’Ottocento. Gli altri quattro quadri sono al Musee d’Orsay a Parigi, al MoMa di New York, al Courtald Institute di Londra e alla Barnes Foundation di Filadelfia.

Con questo ed altre operazioni del genere il reali del Qatar puntano a far diventare lo stato un polo culturale in grado di attrarre turisti da tutto il mondo.

L’opera sarà probabilmente esposto accanto ai Rothko, Warhol e Hirst della famiglia al-Thali, nel Museo Nazionale del Qatar disegnato da Jean Nouvel che aprirà i battenti nel 2014.

Reclining Figure: Festival di Henry Moore