Dove trascorrere il Ponte dell’Immacolata? Nella romantica Lione

Luxgallery vi porta a scoprire il 5 stelle Cour des Lodges

di Chiara Giacobelli

Secoli fa alla confluenza dei fiumi Rodano e Saona venne fondato un agglomerato urbano che per posizione geografica e condizioni territoriali si apprestava a risultare vincente; infatti, a distanza di molti anni quella città è divenuta in termini di grandezza la terza della Francia, nonché meta turistica tra le più gettonate al mondo se si escludono le metropoli.

Vista esterna - © Cour des Loges - G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR
Vista esterna – © Cour des Loges – G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR

Lione è la destinazione adatta per chiunque sia alla ricerca di un luogo accogliente e vivace, denso di storia, dalla vita notturna frizzante. Tra i vicoli stretti della Vieux Lyon fanno capolino decine e decine di ristoranti, localini, curati negozietti, enoteche e caffetterie dove è possibile trascorrere del tempo piacevolmente, godendosi un’atmosfera del tutto particolare, impossibile da descrivere. Romantica e giovanile, intima e allegra, Lione è un mix di numerosi contraddittori aspetti, specie se si considera che alla città vecchia si è aggiunta quella nuova, ugualmente interessante sotto molti punti di vista.

Una delle camere - © Cour des Loges - G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR
Una delle camere – © Cour des Loges – G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR

Se dall’alto domina sulla valle la Basilica di Notre-Dame de Fourvière, costruita nel XIX secolo, immergendosi nel cuore della zona antica si potrà invece visitare la bellissima Cattedrale di San Giovanni, dai colori pastello e dall’aura misteriosa. Ed è proprio a pochi passi da questo capolavoro architettonico che si trova, in una delle vie principali, il più celebre e ammirato hotel di Lione: il Cour des Lodges. Non è solo un albergo 5 stelle di estremo valore; non è neppure soltanto un ristorante Michelin tra i più rinomati della Francia. Ciò che rende così unico il Cuore delle Logge è la struttura in cui è stato ricavato, un palazzo in stile rinascimentale che si caratterizza per un ampio cortile interno ora coperto, circondato da un’apoteosi di archi e logge.

Il loggiato interno - © Cour des Loges - G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR
Il loggiato interno – © Cour des Loges – G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR

Che lo si osservi da sopra o da sotto, esso costituisce pur sempre una meraviglia rara, nella cui sala più spettacolare è collocato proprio il ristorante stellato Les Lodges, accessibile anche dagli esterni. Ma l’esperienza di un soggiorno in una delle graziose camere che mescolano storia e modernità, ciascuna con la propria spiccata personalità, non è sicuramente da meno: dalla Small Mezzanine suddivisa in due livelli e collegata da una scala in legno alla Piazzetta Room con ben cinque finestre che guardano alla Place du Petit College, dalle Junior Suite ridisegnate e rese delle vere opere dall’artista Hervé Thibaut fino a un intero appartamento con tanto di caminetto e tutti i comfort che si possano desiderare.

Il bar - © Cour des Loges - G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR
Il bar – © Cour des Loges – G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR

In quest’atmosfera magnifica che vale la pena anche solo di visitare per l’originalità degli ambienti e il valore storico degli stessi, non può mancare la Pure Altitude Spa, un tempio del benessere fornito di piscine, idromassaggi, centri fitness, saune, zone relax aperto fino alle ventiquattro, per poterne godere i benefici anche nell’intimità della notte.

Gli splendidi ambienti del Cour des Lodges - © Cour des Loges - G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR
Gli splendidi ambienti del Cour des Lodges – © Cour des Loges – G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR

Come già accennato, la punta di diamante resta comunque la gastronomia: tre diversi ambienti culinari capeggiati dal ristorante Michelin dello Chef Anthony Bonnet, a cui si aggiungono il Café-Epicerie, un bistrot che punta sulla tradizione lionese e infine La Petite Loge, dove sarà possibile seguire corsi di cucina, partecipare a degustazioni, scoprire i prodotti locali e molto altro in compagnia di professionisti di livello.

Il ristorante stellato - © Cour des Loges - G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR
Il ristorante stellato – © Cour des Loges – G.Picout MPM A.Rico ME Brouet DR

Il Ponte dell’Immacolata alle porte potrebbe allora essere la giusta occasione per saltare su un aereo o in auto e raggiungere la suggestiva Lione: essa è lì ad aspettarvi con le luci soffuse dei lampioni riflesse sull’acqua dei fiumi, i famosi passaggi segreti un tempo utilizzati dagli abitanti per le più svariate ragioni e tanti angoli indimenticabili da fotografare. Buon viaggio!

Informazioni utili.

Cour des Loges
6, rue du Boeuf
69005 Lyon (France)
Tel: (+33) 4 72 77 44 44
Web: www.courdesloges.com
Mail : contact@courdesloges.com

Avatar

Scritto da Redazione

Loredana Roccasalva Spring-Summer 2018: la collezione Intrecci (FOTO)

Libri da leggere e da regalare a Natale 2017: in uscita una fiaba inedita di Mark Twain