Dian Fossey, il doodle

Google celebra l’82esimo anniversario della nascita della zoologa statunitense
Google ricorda oggi, con un doodle a tema, l’82esimo anniversario della nascita della zoologa statunitense, uccisa il 26 dicembre 1985 in Ruanda.

La vita di Dian Fossey è stata segnata da tante sfide e successi.

Nata a San Francisco il 16 gennaio 1932, la Dott.sa Fossay è stata soprannominata dai ruandesi “Nyiramachabelli”, ovvero la donna che vive sola sulla montagna, ed è conosciuta in tutto il mondo proprio per la sua eroica lotta volta a preservare, proteggere e studiare la fauna selvatica, in particolare i gorilla di montagna.

Una sfida portata avanti strenuamente grazie alla sua associazione Digit Fund, in seguito ribattezzata Dian Fossey Gorilla Fund International, impegnata nella tutela dei gorilla e dei loro habitat in Africa.

Il precoce interesse di Dian Fossey per il mondo animale e il suo sogno da bambina di diventare un veterinario la portano a frequentare il San Jose State College. Nel 1963, durante un periodo sabbatico di sei settimane in Africa, la Fossey incontra il Dottor Louis Leakey con il quale intraprende i primi studi sulle scimmie del luogo.

Nel 1966, la novella zoologa vince il finanziamento della National Geographic Society e della Wilkie Brothers’ Foundation per un programma di ricerca in Congo (ex Zaire). Intensi sconvolgimenti politici locali, porteranno la Fossey a trasferirsi in Ruanda. Nel 1967 fonda il Karisoke Research Center nel Rwanda’s Parc National des Volcans, tra i vulcani Mt.Karisimbi e il Mt.Visoke.

Nel 1983, pubblica Gorillas in the Mist, un resoconto della sua vita e del suo lavoro a Karisoke: il libro è diventato un best seller internazionale da cui è stato tratto un film di successo interpretato da Sigourney Weaver.

Le lettere del logo del motore di ricerca riassumono oggi l’episodio in cui Dian Fossey viene toccata in modo pacifico da un gorilla maschio adulto. Questo gesto è stato il primo caso registrato di contatto pacifico gorilla-uomo.

Dian Fossey, il doodle

Written by Chiara

Kate Moss, 40 anni al top

Audemars Piguet, risarcimento da 9,8 milioni di dollari