Diamanti: poesia, crisi e investimenti

Antonella Baccaro, “Investire in diamanti”

È la gemma per eccellenza, simbolo di purezza, portatrice di forza e fortuna, con diversi significati a seconda delle tradizioni popolari dei vari Paesi: è il diamante, la pietra più preziosa e per questo diventata nel tempo anche emblema di amore eterno.

Dietro alla storia e alla poesia del diamante, c’è tutto un mondo conosciuto a pochi, un mercato dominato da regole uniche che, unite alle caratteristiche della pietra, presente in poche quantità al mondo e con un valore intrinseco che la rende utile per svariati usi, fanno della gemma una proficua forma d’investimento a medio termine. Un settore che ha risentito della crisi economica mondiale, che lo ha portato a prospettive incerte e a cali nelle vendite e dei prezzi. Motivo per cui può essere questo un momento favorevole per investire in diamanti.

Ad analizzare questo aspetto, il libro edito da Franco Angeli Investire in diamanti. Dove cercare e cosa comprare senza correre rischi, di Antonella Baccaro, giornalista economica del Corriere della Sera ed esperta in materia, e Fabio Cascapera, membro del Diamond Club di Anversa e del “Diamond Exchange of Singapore”. Il volume si propone come una guida per chi, in tempo di crisi come l’attuale o in condizioni normali, prenda in considerazione per la prima volta la possibilità di investire in queste pietre. Il manuale fornisce gli strumenti per capire che cosa è un diamante, dove cercarlo, a chi affidarsi, in che tempi investire e disinvestire. Agli esperti offre un quadro aggiornato del mercato e delle prospettive nel medio e lungo termine, anche alla luce dei più recenti avvenimenti che hanno toccato l’economia dell’intero pianeta.
Antonella Baccaro ha parlato a Luxgallery del mercato delle pietre e di come è nato il manuale.

Come è nata l’idea del libro?
Dalla passione del coautore del libro, Fabio Cascapera, che lavora nel commercio di diamanti e ha una grande competenza in proposito. Ci siamo resi conto che mancava un libro che parlasse degli investimenti in diamanti sul mercato; così abbiamo unito le nostre competenze ed è nato il manuale.

Alla luce della situazione attuale, quale sarà il trend del mercato dei diamanti nei prossimi anni?
Per la prima volta i prezzi dei diamanti si sono bloccati. È una cosa che non succedeva dalla crisi petrolifera del 1975. Nel periodo tra ottobre 2008 e marzo 2009 si è arrestata la domanda per cui si è ridotta la produzione, nel caso di De Beers, o si è arrivati allo stoccaggio, nel caso dei russi. Si è arrivati, così, a un equilibrio con i prezzi che sono rimasti bassi. Se la situazione rimarrà questa, anche per i Paesi in via di sviluppo, ci sarà un periodo in cui sarà facile comprare. Parlando sul lungo termine, trattandosi di un bene esauribile il prezzo tornerà inevitabilmente a crescere finita la crisi.

Per quali ragioni il diamante è un bene rifugio così eccezionale?
Innanzitutto non perde valore. Va bene come investimento se si ha la pazienza di aspettare un paio d’anni almeno. Poi, a differenza di altre forme di investimento, è bello e bisogna amarlo oltre che vederlo solo dal punto di vista finanziario.

Qualche consiglio pratico
Sappiamo che l’investimento in diamante non è alla portata di tutti. Si possono comunque investire piccole cifre affidandosi a società specializzate che raccolgono somme e investono in acquisti che nessuno dei piccoli investitori potrebbe permettersi. Ci si può, inoltre, affiancare a un gioielliere per l’acquisto di una sola pietra o più pietre, a partire almeno da un valore di 50mila dollari, tenendo presente che al momento del disinvestimento è più facile vendere pietre distinte piuttosto che una sola. Un’altra considerazione riguarda il dollaro. Gli acquisti, infatti si fanno in dollari per cui si deve stare attenti alle quotazioni: si può trarre vantaggio dal dollaro basso.

Investire in diamanti. Dove cercare e cosa comprare senza correre rischi di Antonella Baccaro e Fabio Cascapera, Franco Angeli Edizioni, prima edizione 2009.
http://www.francoangeli.it/Home.asp

Caterina Varpi

Written by Redazione

Un cocktail Martini per Damiani

Luxe Atelier