Diamanti, non solo gioielli ma anche investimenti

Da lussuosi gioielli a oggetto sicuro di investimento. Il doppio ‘uso’ dei diamanti. Sono tutti pazzi di queste preziosissime pietre

“Un diamante è per sempre”. Giustissimo. Marilyn Monroe, invece, si sbagliava. I diamanti non sono solo i migliori amici delle donne perché, se si parla, non di gioielli, ma di investimenti, diventano in un batter d’occhio anche i migliori amici degli uomini. Investire i propri risparmi in diamanti, negli ultimi tempi, con l’andamento alquanto altalenante delle Borse, è diventata una delle alternative più valide sia per grandi che piccoli risparmiatori.

Comprando diamanti si mette al sicuro una somma di denaro per un lungo periodo sapendo che la cifra adibita all’investimento non subirà grosse trasformazioni e non sarà sottoposta a tassazione. In gergo tecnico i diamanti sono un bene rifugio ovvero un bene che ha un valore intrinseco e che non lo perde a seguito di eventi negativi sul mercato. Non si fanno speculazioni investendo in beni di rifugio, l’obiettivo che spinge a scegliere questa opzione è da un lato quello di diversificare il proprio portfolio, dall’altro di proteggere il proprio patrimonio da un periodo di crisi. Fra oro e diamanti l’investimento più sicuro riguarda le pietre preziose a dispetto del nobile metallo. Sul lungo periodo, dai dieci ai vent’anni, tale scelta potrebbe assicurare un rendimento medio attorno al 4 o 5 %. Quelli che vanno per la maggiore sono di dimensioni relativamente piccola, tra mezzo e un carato, di qualità eccellente per taglio, colore e purezza e hanno una certificazione gemmologica. L’investimento minimo parte da 5.000 euro.

E’ stato stimato che il mercato dei diamanti sarà in forte crescita per tutto il 2017. I segnali sono più che soddisfacenti e arrivano proprio dall’America. Solo l’anno scorso le vendite di diamanti dall’India agli USA, hanno spostato capitali per 15,4 miliardi. L’India oltretutto lavora circa il 95% dei diamanti grezzi prodotti in tutto il mondo. In Europa, invece, il giro d’affari raggiunge quasi i 4 miliardi di euro l’anno.

Quali sono le caratteristiche dei diamanti? In primis la rarità. La scarsa reperibilità geologica e la bassa disponibilità nel mercato fai diventare i diamanti vere e proprie pietre preziose. La grandezza delle pietre, poi, è lo spartiacque finale. Più carati hanno più sono preziosi. Quanto vale un diamante? I parametri sono, come già accennato poco fa: il peso, elemento indispensabile per effettuare una stima, la purezza o grado di trasparenza, il colore e il tipo di taglio. Quando si ha nelle proprie mani un diamante, le donne lo sanno bene, bisogna sempre osservarlo con cura per poi riconoscerne il valore tenendo ben presente le quattro “C” ovvero: Carat, Clarity, Colour, Cut. Così come i giornalisti che devono tener sempre presenti, quando scrivono, le 5 W o le 3 S, anche gli amanti dei diamanti hanno una lettera che ricorda loro come muoversi quando entrano in contatto con queste preziosissime pietre. Queste quattro “C” devono, infine, essere attestate in un certificato rilasciato obbligatoriamente da un istituto gemmologico. Solo così la pietra diventerà un vero e proprio diamante finanziario e la sua quotazione verrà stabilita in base a listini ufficiali. Ogni tre mesi le quotazioni dei diamanti vengono pubblicate e diffuse dai quotidiani finanziari. Il mercato va regolamentato meglio e le associazioni di categoria si stanno muovendo in questo senso.

Le pietre su cui investire parte del proprio patrimonio non si vendono in gioielleria e non sono incastonate in bracciali, collane, orecchini o anelli, ma si acquistano in banca affidandosi ad intermediari specializzati o ci si affida a vere e proprie società di intermediazione. Facili da acquistare, più difficili da rivendere, i diamanti da investimento sono solo una piccolissima parte, circa il 2% del tagliato. Ebbene sì, investimenti a parte la stragrande maggioranza del mercato dei diamanti riguarda i gioielli che, oggi, sono sia da donna che da uomo. Si stima che il valore di gioielli con diamanti di proprietà dei consumatori a livello mondiale sia superiore a mille miliardi. Ad ostentarli di più sono le Vip. Regalati in occasioni speciali, come fidanzamenti o matrimoni, ma anche per scongiurare qualche rottura, i diamanti hanno fatto la fortuna di molte attrici e cantanti americane. Qualche esempio su tutti? Jennifer Aniston ne ricevette uno del valore di 1 milione di dollari da Justin Theroux. Taylor Kinney ne ha regalato uno a forma di cuore a Lady Gaga mentre due milioni di dollari ha speso Donald Trump, neo Presidente Usa, per la sua amata Melania.

Si ringrazia http://finanza.economia-italia.com/

Rebecca Fassone

Scritto da Rebecca Fassone

toyota c-hr

Toyota C-HR Hybrid prezzo, caratteristiche e news: tutto sul nuovo SUV elegante e futuristico

maria-de-filippi-sanremo-2017

Maria De Filippi: età, figli, abiti Sanremo, guadagni, ossessioni e tutto il privato della regina