Premiere cru di Caudalie

Francesca
02/07/2009

Premiere cru di Caudalie

Intervista a Bertrand ThomasIl concetto di premiere cru affonda le sue radici nell’eccellenza della tradizione dei vignerons della zona francese di Bordeaux. Qui, su oltre 3mila aziende vitivinicole solo 5 vini possono fregiarsi di questo titolo. A questo primato tutto bordolese si ispira la nuova formulazione della crema Premiere Cru di Caudalie.

Come per i vini, anche per la formulazione della crema la base è la vite e i suoi principi attivi. Infatti, il professor Joseph Vercauteren (docente all’università di Montpellier e responsabile del centro di ricerca di Caudalie) ha messo a punto una formula contenente tre principi attivi brevettati: il resveratrolo della vite, la viniferina e i polifenoli dell’uva. In occasione della presentazione italiana, abbiamo incontrato Bertrand Thomas che, con la moglie Mahilde, ha fondato l’azienda.

Bella l’idea di un premiere cru della bellezza…
Questo concetto risponde a un’esigenza contemporanea che vuole un unico prodotto per rispondere contemporaneamente a più necessità. Così come un premiere cru del vino è la somma di fattori quali gli uvaggi, i terroir e la sapienza dell’enologo, il premiere cru delle creme racchiude in sé i principi attivi più innovativi, le texture più accattivanti, i profumi più leggeri mixati sapientemente da uno scienziato. Per raggiungere questo risultato abbiamo impiegato ben sette anni di ricerche.

In che canali sono distribuiti i vostri prodotti?
I prodotti Caudalie sono presenti in oltre 10mila farmacie in 10 Paesi in tutta Europa. Il nostro business si genera prevalentemente in Francia, che rappresenta il 60% del fatturato totale (80 milioni di euro nel 2008 ndr) seguita dall’Italia che contribuisce per un 10%. Oltre alle farmacie i nostri prodotti sono in vendita nelle nostre spa di vinoterapia. A oggi ne abbiamo a Bordeaux, Versailles, Bilbao e New York, ma stiamo cercando una location per un’eventuale apertura in Italia. La forza della nostra azienda è la conduzione familiare e la produzione completamente interna, impiegando solo materie prime francesi.

Quale sarà la nuova frontiera della ricerca Caudalie?
Abbiamo depositato in questi giorni tre brevetti che daranno vita a una nuova linea che sarà in vendita nel 2011. Si tratta di prodotti antietà con una formula così avanzata che sfiorerà il medicale.

Alessandra Iannello