Crema solare, indicazioni per l’uso

Vademecum per come sceglierle

Dopo aver visto gli stratagemmi per essere abbronzate in città con gli autoabbronzanti e pensato ai più piccini, con le creme ad alta protezione, ecco che con il primo giorno di questa estate 2012 possiamo pensare finalmente anche alle nostre vacanze, partendo ovviamente dalle creme solari.

Accanto a abiti e accessori, infatti, sono un must have irrinunciabile per essere abbronzate e allo stesso tempo lungimiranti prendendosi cura della propria pelle.

Prima di tutto è importante saper riconoscere il proprio fototipo. Ne esistono 6 differenti tipi, e per ciascuno è necessario proteggere la pelle e tenerla idratata con il fattore di protezione più adeguato.

Fate attenzione, anche il contesto in cui vi trovate è importante. Mare, montagna, spiaggia o barca, passeggiata o bagno di sole ad alta quota, ogni luogo ha esigenze diverse ed è bene non sottovalutarle.

Come la pelle anche le creme solari non sono uguali per tutti. Bisogna dunque saper scegliere il proprio prodotto ideale partendo sempre con il leggerne l’etichetta.

Se si ha la pelle grassa, ad esempio, è bene utilizzare prodotti senza olio e privi di biossido di titanio.

Chi vuole prevenire l’invecchiamento della pelle è meglio che opti per prodotti privi di additivi chimici e ricchi di antiossidanti e molecole antiradicaliche.

Per le pelli più sensibili un ottimo alleato contro il rossore è il tè verde, mentre la vitamina C alleggerirà la tendenza all’iperpigmentazione.

Infine, anche chi ha la pelle molto scura deve proteggersi. Se una protezione 30 eviterà l’invecchiamento precoce dell’epidermide, una protezione 15 è il minimo per scongiurare scottature e non solo.

Partendo dal presupposto che non esistono prodotti a protezione totale ecco le tre fasce in cui la categoria dei solari è stata divisa: i solari a protezione bassa (6-14,9), quelli a protezione media (15-24,9) e, infine, i solari a protezione alta e molto alta (30-59,9).

Ultima indicazione, la crema solare va applicata mezz’ora prima di esporsi al sole e l’applicazione va ripetuta ogni 2 o 3 ore.

Dopo una giornata di sole non bisogna mai dimenticare di massaggiarsi con prodotti nutrienti e molto idratanti. Se di doposole parleremo più avanti, l’olio alla carota o lo spray all’aloe potranno essere dei veri toccasana per evitare secchezza e perdita di tonicità.

Ora siamo pronti per andare “tutti al mare”

Avatar

Written by Francesca

Vogue Fashion Night 2012 a Firenze

Flash mob a Pitti Uomo 82