Credit Suisse per il Museo Poldi Pezzoli

Annunciata partnership di tre anni Banche e arte un connubio sempre più radicato nel mondo della cultura.

Il trend è stato confermato in questi giorni dalla prestigiosa partnership stipulata tra Credit Suisse e il Museo Poldi Pezzoli.
Le due istituzioni, con sede rispettivamente a Zurigo e Milano, saranno legate per tre anni.

La prima è una delle maggiori fornitrici di servizi finanziari al mondo. In qualità di banca integrata, il Credit Suisse mette al servizio dei suoi clienti il know-how congiunto dei comparti Private Banking, Investment Banking e Asset Management.

La seconda è una delle più belle case museo d’Europa con importanti dipinti del Rinascimento italiano, dalle tele di Botticelli a quelle di Mantegna, Piero della Francesca, Tiepolo e Guardi. Questi capolavori sono i protagonisti di sale impreziosite da arredamenti di lusso come  arazzi, tappeti, mobili, gioielli, armi, orologi, porcellane.

Per suggellare l’accordo, il Museo meneghino ha ospitato un’anticipazione, in anteprima mondiale, della mostra Metamorfosi di Tiziano presso la National Gallery di Londra, con il sostegno di Credit Suisse.

Federico Imbert, CEO di Credit Suisse in Italia, afferma “Credit Suisse è orgogliosa di supportare il Museo Poldi Pezzoli. Questa partnership è solo l’ultima in ordine di tempo di una serie di iniziative nell’ambito artistico e culturale che da sempre il nostro Gruppo è impegnato a promuovere. Credit Suisse vuole offrire anche in Italia il proprio sostegno alla cultura per promuoverne l’eccellenza non solo nel nostro Paese ma in tutto mondo”.

Ecco le altre realtà artistiche sponsorizzate da Credit Suisse: Pinacoteca di Brera, Galleria Borghese, Museo di Shanghai, Museo di Fine Arts di Taipei.

Una delle sedi di Credit Suisse

www.credit-suisse.com
www.museopoldipezzoli.it

Avatar

Written by Chiara

Dolce&Gabbana Couture

Le Silla e il beachwear di lusso