Cosmoprof 2007 nel segno dell’eccellenza

Dal 29 marzo al 2 aprileSi è appena concluso il Cosmoprof, salone dedicato interamente alla bellezza. Dal 29 marzo al 2 aprile la Fiera di Bologna ha visto sfilare le ultime novità per quanto riguarda la profumeria, i capelli e il beauty.

Tra le iniziative da segnalare, quella di Davines, con uno stand creato interamente in carta dal giapponese Shigeru Ban, architetto di fama mondiale, con alle spalle una brillante carriera universitaria internazionale e vincitore di numerosi premi di architettura. È stata, così, sottolineata la scelta di “bellezza sostenibile” dell’azienda, che impone la ricerca di soluzioni all’insegna dell’eco-compatibilità e il coraggio di attuarle. Realizzato completamente in cartone, secondo un disegno tecnicamente complesso ma esteticamente semplice, lo stand è stato costituito da una serpentina di tubi di cartone kraft, che hanno ricordato la semplicità compositiva dei colonnati delle agorà greche. Internamente, gli espositori che presentavano le novità Davines, pareti divisorie, ripiani, lampade, sedute e altri elementi sono stati costruiti esclusivamente in cartone, secondo un design originale.

A raccogliere le aziende operanti nella profumeria selettiva è stato il Masterpieces, in cui si sono ritrovati alcuni dei rappresentanti più in vista della profumeria artistica.
Tra questi, vecchie conoscenze di Luxgallery come Clive Cristian, di cui la figlia Victoria ha fatto rifiorire lo spirito fatto di ricerca di ingredienti rari e preziosi e di passione per il profumo con un percorso tra le fragranze ideate dal padre, Carthusia, il più piccolo laboratorio artigianale di profumo al mondo, e nomi quali Lorenzo Villoresi e Silvio Levi.

Tra le fragranze sono stati presentati Bryant Park di Bond No 9, di cui avremo presto occasione di riparlare, Nasomatto, le novità Esteban, con le Eau de Purfum e Eau de Toilette della Collection Matières e le Eau de Toilette della Collection Couleurs. Czech & Speake ha presentato tre nuove fragranze, Neroli Cologne, in cui predominano le note dell’arancia e del neroli, Cuba Cologne che rievoca l’esotismo dell’isola e i ritmi dell’Havana, e Oxford & Cambridge cologne, fresca e rinvigorente. Dal Sud, ecco Ambra Royale di E. Marinella Profumi, deciso e forte, Antonio de Curtis, viaggio nella storia di Totò, accompagnato da un album di ricordi, e Tanit, la nuova fragranza di Profumi di Pantelleria di Silvio Levi. Porta il nome di una diva anni Cinquanta Loren, la prima fragranza femminile di Domenico Caraceni, orientale e lussuosa, accesa da ambra, bacche, miele e opoponax.

In rassegna anche le nuove creazioni Miller Harris, Geranium Bourbon, ispirato al geranio rosa, anche balsamo profumato, e Fleur de Sel, dedicato a un piccolo villaggio della Bretagna. Per le più giovani ecco Diabolo Rose di Les Purfum de Rosine, in cui il calore della rosa è ravvivato da bergamotto e menta piperita.

Tra i cosmetici bio, ecco il NatuRoyale Cleansin Mousse Biolifting della Anne Marie Börlind, che va a unirsi ai precedenti prodotti della linea, e il Gel Doccia Esfoliante al Mirtillo Rosso di Anne Lind, la linea Jatamansi dell’Artisan Parfumeur. Da segnalare ancora, la linea Verveine, alla verbena, della Compagnie de Provence Marseille.

Per un look naturale, lucente e fresco la linea The Power of Pink di Jean Iredale, dedicata al colore di questa primavera, il rosa, mentre per la pelle abbronzata è stato presentato il Sun make-up di T. LeClerc.

Per la casa, le novità Aromatique per la primavera estate, con Botanical Garden, la nuova fragranza decorativa che dà il nome a un’intera linea.

Avatar

Written by Redazione

Coppa America: albo d’oro

Un angolo incantato d’Africa