Cosmoprof 2014, i numeri

Grande soddisfazione per un’edizione da record

Se le premesse all’apertura di Cosmoprof 2014 erano più che positive, nel 2013 infatti si è registrata una crescita dell’11% nel settore export testimoniando la più ampia competitività acquisita dalle imprese italiane, ecco che a fine evento il comparto beauty non può che guardare al futuro con grande speranza.

L’edizione 2014 della manifestazione più importante del mondo nel settore Cosmesi e Bellezza chiude infatti con numeri stratosferici: 207.238 visitatori, il 7% in più del 2013, di cui 59.319 stranieri (+21%).

Un risultato da record accompagnato da altri numeri straordinari.
Durante Cosmoprof 2014 son stati, infatti, 250.000 i prodotti esposti, 2.450 gli espositori provenienti da 69 paesi, 24 collettive nazionali (con le new entry di Giappone, Singapore, Malesia, Indonesia, Tailandia, Bulgaria e Perù), 1031 giornalisti accreditati, di cui 620 dall’Estero e oltre un milione di visitatori unici hanno visitato il sito nei giorni della fiera.

Non sono mancate le opportunità di business, infatti, gli organizzatori di Cosmoprof hanno reso possibili oltre 2000 incontri con oltre 400 Top Buyer provenienti da Europa, Sud Est Asiatico, Sudamerica, Usa, Canada, UAE, Iraq, Russia, Sud Africa.

Come avevamo visto in apertura non sono mancati nemmeno i momenti di incontro e formazione.
La Fiera di Bologna ho ospitato, nei giorni di kermesse: 66 tra convegni, workshop, conferenze internazionali, a sottolineare la vocazione professionale di questa manifestazione B2B, dove l’aggiornamento professionale e l’informazione rappresentano un aspetto fondamentale, oltre a dare voce ai 15 giovanissimi vincitori del Concorso Cosmoprof Vogue Beauty Talents.

Cosmoprof ha fatto da cornice anche all’omaggio di L’Oréal ad Aldo Coppola, il celebre hair stylist morto lo scorso novembre.

Grande soddisfazione anche per la Beauty In Vogue Night 2014. Tantissimi gli ospiti illustri che hanno contribuito ad animare le vie del centro di Bologna e a riempire di persone i 156 negozi del centro che sono rimasti aperti per tutta la serata di sabato 5 aprile.

“Sfida vinta con margini inaspettati, numeri eccezionali – dice Duccio Campagnoli, Presidente di Bologna Fiere e di So.Ge.Cos, la società che organizza Cosmoprof. – L’edizione 2014 di Cosmoprof ha avuto una visitazione straordinaria e un impatto mediatico potente, grazie alle collaborazioni prestigiose di Pier Luigi Pizzi, Oliviero Toscani e Franca Sozzani ma ha anche confermato la sua vocazione internazionale, la sua specificità di Fiera B2B, sempre più professionale con la presenza di 400 Top Buyers e delle Collettive estere, ben 24“.

“Cosmoprof Worldwide Bologna – commenta poi Fabio Rossello, Presidente di Cosmetica Italia, associazione nazionale delle imprese cosmetiche – si conferma, in questa 47esima edizione, manifestazione leader al mondo per il settore della bellezza e piattaforma privilegiata di incontro, scambio e confronto tra professionisti e operatori qualificati. La collaborazione tra Cosmetica Italia e BolognaFiere rafforza, ancora una volta, il concetto di una filiera che rappresenta nel mondo l’eccellenza dell’industria cosmetica italiana”.

Duccio Campagnoli ha poi concluso  “Il nostro lavoro continua, da domani, con l’organizzazione di Cosmoprof Las Vegas, a luglio, e Hong Kong, a novembre. Grazie a tutti gli operatori che hanno reso possibile questa bella vittoria e grazie alla città di Bologna e alle sue autorità, sempre al nostro fianco per contribuire al successo di questa splendida manifestazione”.

In crescita anche Cosmopack, il salone dedicato alla filiera produttiva, che ha inaugurato  giorni prima di Cosmoprof con 14.000 mq di superficie venduti, +9% rispetto alla scorsa edizione, e con 400 Espositori da 33 Paesi diversi.

Cosmoprof 2014

Written by Francesca

Calvin Klein celebra Eternity

Brooklyn Beckham, debutto fashion