Cosa significa stile?

Ispo per NeinverNeinver, società di gestione degli outlet di Vicolungo e Castel Guelfo, ha condotto con Ispo una ricerca su cosa significa stile per gli italiani oggi.

Modo d’essere (75%) più che d’apparire. “Ciò che è certo è che non è una questione di soldi: si può avere stile anche con pochi euro. Lo conferma il 68% degli intervistati” dichiara il Professor Renato Mannheimer, Presidente di ISPO.

Il 90% degli intervistati dichiara di ritenersi una persona di stile. Quasi nessuno se ne sente privo dunque e la sobrietà sembra essere un dictat irrinunciabile.

E a chi ispirarsi per avere stile? Per gli italiani il primato della coppia di maggior classe va a Michelle e Barack Obama seguiti da William e Kate e dalla coppia cinematografica Angelina Jolie e Brad Pitt. Al quarto posto (si trova la prima coppia italiana composta dal premio Nobel Dario Fo e Franca Rame, che battono i Sarkozy e i Beckham e coppie italiane più mediatiche come Totti-Blasi e Corona-Rodriguez.

La moda democratica spopola e gli outlet dunque la fanno da padrone, per far quadrare il bilancio familiare senza rinunciare alla qualità. Così un italiano su due è stato almeno una volta in una cittadella dello shopping e solo il 9% è uscito a mani vuote.

Alvaro Valiente, Direttore Generale Neinver Italia, commenta “In questi tempi di spese accorte la ricerca della qualità da parte dei consumatori non è diminuita, si presta però più attenzione al prezzo. Gli outlet diventano perciò una delle prime opzioni per lo shopping perché permettono di acquistare prodotti di marchi alla moda e di qualità risparmiando”.

Prevale dunque lo stile chic and cheap, rimane da chiedersi se per necessità o per scelta. Ometti fate attenzione, tra le cose considerate di cattivo gusto il fatto che l’uomo non paghi il conto della cena a una donna. Per le fanciulle invece da evitare come la peste pantaloni a vita troppo bassa e espressioni troppo colorite.

Chapeau!

Avatar

Scritto da Francesca

Lascia un commento

CBN, anti age per collo e décolleté

Roger Vivier, calzature baby