ControModa: la mostra e le iniziative

Dal 12 ottobre a Palazzo Strozzi

Vi abbiamo già parlato di ControModa, la mostra che ospita la collezione permanente del Los Angeles County Museum of Art dal 12 ottobre fino al 20 gennaio a Palazzo Strozzi di Firenze.
In esposizione gli abiti disegnati da stilisti, da Issey Miyake a Versace, che negli ultimi venti anni hanno contribuito a rinnovare in modo personale e inimitabile il mondo dell’abbigliamento femminile.

Di contorno alla rassegna una serie di iniziative culturali che hanno come protagonista la storia della moda.

Le creazioni di Jean Paul Gaultier, Karl Lagerfeld e Cesare Fabbri per gli spettacoli del Maggio Musicale Fiorentino sono esposte nel Foyer del Teatro Comunale. I costumi e i disegni corrispondono in pieno a quelle che erano le esigenze nel divenire dei singoli spettacoli, tra sapienza artigianale e creatività. Saranno visibili in occasione di tutte le rappresentazioni di opere, concerti e balletti, a partire già dalla Sylphide che debutta venerdì 12, e poi per La Forza del destino, Madama Butterfly, gli appuntamenti sinfonici con Mehta, Marshall, Schreier e Spivakov, e l’atteso recital di Pollini.

Il “Gioiello contemporaneo” è il protagonista al Museo degli Argenti, “Moda e stile. Interpretazioni personali nella storia dell’abbigliamento” è in porgramma alla Galleria del Costume di Palazzo Pitti. A Roberto Capucci è dedicata la mostra in programma al Museo della Fondazione Roberto Capucci, mentre al Museo Salvatore Ferragamo si potrà ammirare “Creatività a colori”. “Thayaht, un artista alle origini del Made in Italy” sarà visitabile da dicembre al Museo del Tessuto di Prato, mentre “Vanità maschile. Abiti della collezione Stibbert, dal secolo XVI al manto di Napoleone” è in mostra al Museo Stibbert.

Diversi cinema fiorentini ospiteranno i film della rassegna “Cinema Alla Moda”, che vuole offrire un panorama che spazia sia dai grandi film che hanno lanciato stili, sia alla maniera in cui il cinema ha osservato e descritto il mondo del fashion.

In occasione di ControModa, inoltre, è stato progettato un programma di visite guidate attraverso le botteghe artigiane fiorentine, riservate a coloro che visiteranno la mostra a Palazzo Strozzi. Gli itinerari, otto in tutto, saranno condotti da guide turistiche particolarmente preparate nel campo della moda e della storia del costume, e permetteranno di visitare una selezione di ateliers e di entrare nei laboratori.

Avatar

Written by Redazione

Macbook in oro

Romania: in espansione il settore del lusso