Come salvaguardare le bellezze architettoniche

Salvaguardare le bellezze architettoniche vuol dire preservare beni unici e aumentarne valore e fascino. Per ottenere questi risultati è necessario occuparsi in maniera efficace di interventi specifici di manutenzione e, se necessario, di ristrutturazione delle facciate, pianificando lavori relativi sia all’aspetto estetico che a quello funzionale.

Un edificio dall’intonaco vecchio e scrostato trasmette subito la sgradevole impressione di trascuratezza e urge in questo caso effettuare un’accurata tinteggiatura, utilizzando prodotti di qualità ad alta copertura e resistenti per donare un’immagine più pulita e ordinata.

Un altro importante fattore riguarda l’isolamento termico, fondamentale per assicurare un considerevole risparmio energetico, con un ritorno sia a livello di sostenibilità ambientale che di risparmio economico. L’adozione del cappotto è ormai una pratica indispensabile per evitare dispersione del calore in inverno ed eccessivo riscaldamento dei locali in estate, fornendo anche una significativa protezione a livello acustico.

Un elemento che associa aspetto estetico e funzionale è l’illuminazione delle facciate storiche, da realizzare con attenzione per creare durante la notte incantevoli effetti ed esaltare linee e particolari, giocando con ombre e luci in modo appropriato. Non è però possibile ottenere ottimi risultati, commisurati a palazzi importanti e dall’alto valore artistico, senza affidarsi ad un professionista del settore, ovvero un esperto light designer come Marco Petrucci, a capo di uno studio che si occupa proprio di illuminazione architetturale. Dopo una fondamentale fase di valutazione dell’immobile e delle sue caratteristiche, verrà elaborato un preciso progetto illuminotecnico, pensato specificamente per la valorizzazione della facciata, che definisca posizionamento e tipologia dei fasci di luce da utilizzare, oltre ad intensità e colore, in modo da mettere in evidenza dettagli importanti spesso trascurati.

Evitando inquinamento visivo ed altri eccessi, si possono determinare effetti scenografici raffinati e di grande impatto, adatti a scolpire volumi e forme, usando tecniche di retroilluminazione e di modulazione della luce e servendosi di apparecchiature moderne capaci di sottolineare al meglio i pregi di esclusive facciate storiche.

Marco Petrucci offre la sua esperienza e le sue conoscenze in progetti di tanti tipi diversi che riescono ad esaltare valore e prestigio di musei, palazzi e chiese in tutto il mondo, dimostrando una notevole dose di flessibilità e comprensione di esigenze differenti e analizzando in maniera approfondita sia le caratteristiche strutturali che la funzione sociale svolta dall’edificio, oltre al contesto culturale in cui è immerso.

La facciata diventa così uno schermo dove proiettare luci, evidenziare fregi o sculture, dare importanza a finestre, balconi o colonnati, evidenziando profondità e altezze, con un insieme di accorgimenti implementati per generare un risultato finale coerente e di sicuro impatto.

Lavori accurati di ristrutturazione delle facciate non possono quindi prescindere da interventi sofisticati e di alto livello, soprattutto se si tratta di edifici che hanno una lunga storia alle spalle e che partecipano a creare il fascino e l’attrattiva di una nazione.

 

Avatar

Scritto da Redazione

terrazza marconi

Un sogno per due: la proposta invernale della Terrazza Marconi a Senigallia

I calciatori che fanno più tendenza