Colosseo, ok al restauro Della Valle

Respinto il ricorso del Codacons

Il restauro del Colosseo griffato Tod’s si farà.

Questo il verdetto finale, dopo che il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso del Codacons contro l’assegnazione al Gruppo di Diego Della Valle della sponsorizzazione del restyling dell’anfiteatro Flavio.

I lavori di ristrutturazione del monumento simbolo di Roma possono finalmente entrare nella fase esecutiva. I progetti relativi alle cancellate, al restauro dei prospetti e alla realizzazione di un Centro Servizi, previsti dal contratto di sponsorizzazione registrato il 20 giugno 2011, diventano così operativi.

Il contributo omnicomprensivo messo a disposizione dal’imprenditore marchigiano, pari a 25 milioni di euro, è stato giudicato troppo basso dal Codacons rispetto al valore inestimabile dell’edificio. L’associazione ha contestato anche i diritti di sfruttamento accordati alla Tod’s per 20 anni.

Dopo il brindisi per l’acquisizione dei grandi magazzini Saks Fifth Avenue – di cui Diego Della Valle è uno dei principali azionisti – da parte di Hudson Bay, il patron della Maison italiana potrà controllare l’avanzamento dei lavori di restauro del Colosseo dalla zona pedonale di via dei Fori Imperiali, che verrà inaugurata proprio domani: alle 5,30 scatterà il divieto di circolazione alle auto private.

Avatar

Written by Chiara

Anna Wintour giurata in un reality

Fratelli Rossetti apre a Bangkok