Collezionare vini rari e pregiati: ora è possibile acquistarli anche online

L’iniziativa di Tannico, l’enoteca online più grande d’Italia

Tannico, una delle enoteche online più note, la più grande al mondo che commercia  vini italiani, lancia Vini Rari, una nuova esclusiva sezione dedicata ai collezionisti di tutto il mondo. Oltre 1000 le bottiglie di vino che si potranno trovare tra gli scaffali virtuali, tra rarità, pezzi da collezione e pezzi introvabili. Questa nuova collezione di gioielli dell’enologia si aggiunge al già ricco catalogo di Tannico, oltre 14.000 etichette da tutto il mondo.

Collezionare vini rari e pregiati

Collezionare vini rari e pregiati non è una moda, è ormai diventato un vero e proprio business. La comodità di averne un’ampia scelta in un catalogo online non ha prezzo. I prezzi, quelli delle bottiglie, invece sono destinati a crescere. Per cui perché lasciarsi sfuggire l’occasione di aggiudicarsi online un Clos de Vougeot 2008 del Domaine Leroy, o per restare sempre in Francia un La Tache 1988 di Romanée Conti, oppure un’autentica rarità come il Montepulciano 1990 di Valentini, un Monfortino 1997 di Giacomo Conterno, un Sorì San Lorenzo 1974 di Gaja. Tra i pezzi “forti” disponibili nella sezione Vini Rari di Tannico anche la verticale dal 1997 al 2010 di Sassicaia, uno dei vini simbolo del made in Italy. E poi oltre dieci annate di Masseto tra cui la mitica 2001 e bottiglie di Dom Perignon fino al 1961.

Ma è sicuro acquistare online e farsi consegnare da un corriere vini pregiati da collezionare? Tannico garantisce logistica ad altissimo livello. Del resto l’azienda italiana è abituata a standard elevati, con tempi di consegna rapidissimi (in giornata su Milano e in 24 ore in tutta Italia). Collezionare vini rari e pregiati è un’attività finora piuttosto complicata per chi non può frequentare aste e occuparsi della spedizione in prima persona.

«Vini Rari è un ulteriore esempio dell’approccio tailor-made al consumatore che guida l’azienda», ha fatto sapere alla stampa Marco Magnocavallo, Founder e CEO di Tannico. «Sono particolarmente emozionato dal poter offrire ai clienti di Tannico e agli appassionati un nuovo modo semplice, rapido e sicuro per acquistare vini da collezione che fino ad ora erano riservati a pochi e con meccanismi e proposte di vendita complesse e non al passo con i tempi».

Chiudiamo con una nostra personalissima piccola classifica. Se volete iniziare a collezionare vini rari e pregiati, partite da questi (in ordine di prezzo dal più costoso al meno caro): Château d’Yquem 1er Cru Supérieur 2006 Mathusalem – Château d’Yquem (8020 €), Brunello di Montalcino Riserva DOCG 1964 di Biondi Santi (in cassetta legno, 5500 €), Champagne Brut Blanc de Blancs “Clos du Mesnil” 1990 – Krug (1585 €), Barbaresco etichetta rossa DOC 1967 – Bruno Giacosa (800 €), Toscana Rosso IGT “Tignanello” 1997 Jéroboam – Antinori (757 €).

Avatar

Scritto da Andrea Principe

Trend beauty 2019: a quali prodotti non possono rinunciare le donne italiane

Modelle e beauty: il make-up ideale delle modelle