Christian Dior a Mosca

Al Museo di Arte Moderna 60 anni di storia della modaChristian Dior: 60 anni di fotografia“, è questo il titolo della mostra inaugurata in occasione del sesto festival Moda e stile nella fotografia 2009, “International Festival of Moscow“, al Museum of Modern Art di Mosca .

120 scatti realizzati per la maison dai più grandi fotografi del mondo per tracciare le tappe più significative del costume da metà novecento a oggi. La famosa casa di moda francese, infatti, ha cominciato a lavorare negli anni Quaranta con i grandi maestri dell’obiettivo. Personaggi come Erwin Blumenfeld, Willy Maywald, John Rawlings, Henry Clarke, Robert Randall, ma anche giovani talenti come gli artisti cinesi Quentin Shil, Wang Qingsong e Quentin Shil hanno fatto della maison un’icona di stile anche nell’arte.

La mostra presenta, nella prima sala, le fotografie di abiti della sfilata Alta Moda primavera-estate 2007 realizzate da Patrick Demarchelier per il calendario Pirelli 2008, sponsor dell’esposizione; si passa poi alle immagini realizzate da Zanna, nel luglio 2008, durante il backstage della sfilata alta moda e che sono state esposte a Versailles in occasione delle celebrazioni del sessantesimo anniversario della Maison Dior.

Superata la terza sala dedicata a Simon Procter e alle immagini per il decimo anniversario di John Galliano alla guida creativa della maison, si entra nel mondo del giovane fotografo cinese Quentin Shin, che ha immortalato gli abiti della collezione alta moda Autunno-Inverno 2008-2009, rinchiusi in scatole di vetro e trasportati in paesaggi cinesi, dedicate anche a Wang Qingsong, che ha reinterpretato l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci con 12 modelle che indossano creazioni Alta Moda Dior di diverse collezioni.

In queste tre sale non mancano il duo di fotografi Rong Rong & Inri che hanno realizzato cinque opere interpretando visivamente cinque abiti ispirati al mondo orientale. Spazio poi all’alta gioielleria con le opere di Guido Mocafico che ha immortalato alcuni pezzi “Belladone” realizzati da Victoire de Castellane, per poi finire con una selezione di fotografie della serie “Wild horses”, che Nan Goldin ha realizzato in occasione della presentazione della collezione Dior Homme Primavera-Estate 2009 disegnata da Kris Van Assche. E.L.

Avatar

Written by Francesca

Arte “da toccare”

Oto Luxury a Milano