Chopard per la 24 Ore di Le Mans 2014

Un cronografo di lusso per il team Porsche Motorsport
L’82esima edizione della 24 Ore di Le Mans si è rivelata un successo grazie al numero record di 263.300 spettatori che hanno seguito la competizione tra il 14 e il 15 giugno.

La prestigiosa gara di durata di automobilismo che si svolge annualmente al Circuit de la Sarthe, nella regione della Loira, ha visto salire sul gradino più alto del podio l’Audi N.2 (prototipo ibrido R18 e-tron quattro) guidata da Tréluyer, Fässler e Lotterer.

Si tratta della 13esima vittoria – la quinta consecutiva – messa in bacheca dall’azienda tedesca sul circuito francese.

Non sono mancati brand di lusso a sponsorizzare la gara di endurance: se Rolex è dal 2001 Official Timing Partner della 24 ore di Le Mans, Chopard è sceso in pista a fianco della scuderia Porsche Motorsport.

La seconda Maison svizzera ha realizzato per l’occasione un cronografo Superfast in limited edition: il Superfast Chrono Porsche 919 Edition, prodotto in 919 esemplari.

Il segnatempo riprende i codici estetici della nuova Porsche 919, ha una cassa in acciaio di ben 45 mm di diametro, è dotato della funzione ritorno in volo (flyback) e batte al ritmo di un movimento meccanico Chopard – 03.05-M con certificato di cronometria (COSC). Il calibro e la sua massa oscillante sono visibili attraverso il vetro zaffiro, che reca incisa la dicitura Official Timing Partner Porsche Motorsport. Le striature sul quadrante richiamano la nuova Porsche 919 Hybrid e ricordano il diffusore posteriore della vettura da corsa. Anche le cifre 919 iscritte all’interno di un rettangolo rosso nel contatore a ore 9 sono identiche a quelle delle Porsche da gara. Infine, il cinturino in caucciù si ispira ai pneumatici slick che permettono di affrontare le curve ad altissima velocità.

Il nuovo Superfast Chrono Porsche 919 Edition di Chopard è stato indossato dai piloti Porsche, incluso il supercampione Mark Webber.

Superfast Chrono Porsche 919 Edition

Written by Chiara

London Collections: Men PE 2015, giorno uno

Kate Middleton porta George alla partita di polo