Chloë Sevigny compie 45 anni e sembra ancora una ventenne: qual è il suo segreto?

Si è fatta un nome recitando in film che si discostavano dalle norme del cinema tradizionale e, con ogni controversia e caratteristica sperimentale, conosciamola meglio

Chloë Sevigny ha deciso di tentare la fortuna nel settore dello spettacolo dopo che un giornalista ha scritto un articolo su di lei, soprannominandola “la ragazza più bella del mondo”. Si è fatta un nome recitando in film che si discostavano dalle norme del cinema tradizionale e, con ogni controversia e caratteristica sperimentale. Insomma, in breve Chloë Sevigny è diventata man mano una fissazione dei media. Dal suo singolare senso dello stile alle sue amicizie alla moda, la Sevigny si è distinta in un modo o nell’altro dalle altre star di Hollywood.

Immagine su gentile concessione di Miu Miu

In occasione del compleanno della ragazza di It, Chloë Sevigny, che oggi ha compiuto 45 anni, è d’obbligo ripercorrere alcuni dei suoi migliori momenti. Attraverso film, tappeti rossi e dietro le quinte del suo primo decennio a Hollywood.

1999. Chloë Sevigny in Boys Don’t Cry, un ruolo che ha ricoperto magistralmente portandola alla notorietà.

La notorietà arriva nel 1999 grazie al ruolo di Lana, una giovane provinciale innamorata di un ragazzo transgender, Brandon Teena, nel film Boys Don’t Cry, che le procura una candidatura sia al premio Oscar alla miglior attrice non protagonista che al Golden Globe. Il successo di Boys Don’t Cry le permette di lavorare in produzioni più importanti come American Psycho (2000) e Dogville (2003) di Lars von Trier. Nel 2003 Cloe Sevigny accetta il ruolo di Daisy nel film The Brown Bunny di Vincent Gallo, suscitando clamore per una scena di sesso orale non simulata con il regista e co-protagonista Gallo.

1995. Per il suo ruolo da protagonista come Jennie in Kids, la Sevigny si è affermata come una forza giovanile nel cinema indipendente.
2000. Chloë Sevigny nel suo personaggio Dot in Gummo di Harmony Korine.

Ha ottenuto la fama internazionale per il ruolo di Lana Tisdel in Boys Don’t Cry (1999), per il quale è stata candidata ai Golden Globe e agli Oscar come miglior attrice non protagonista. Dal 2006 al 2011 ha interpretato Nicki Grant nella serie televisiva Big Love (2006-2011), vincendo, nel 2010, un Golden Globe per la migliore attrice non protagonista in una serie. Chloë Sevigny è stata anche testimonial per importanti marchi come Louis Vuitton, Miu Miu, H&M e MAC Cosmetics. Attualmente sta lavorando ad una propria linea di abbigliamento e la casa di moda francese Chloé ha annunciato che la Sevigny sarà una delle testimonial per il suo nuovo profumo.

2005. Chloë Sevigny seduta in prima fila alla New York Fashion Week, con un look leggero e rilassato.

Leonardo DiCaprio buon compleanno: uno degli attori più belli di Hollywood

 

Avatar

Scritto da Erika Barone

Meghan Markle e il principe Harry: confermate le lussuose vacanze di Natale lontane dalla famiglia reale

Meghan Markle e il principe Harry: confermate le lussuose vacanze di Natale lontane dalla famiglia reale

Quanto guadagna Kylie Jenner? La vendita di una quota della sua azienda beauty