Chiara Ferragni Instagram, mascherina ed occhi lucidi: «La situazione è critica»

Chiara Ferragni pubblica una foto per far capire ai suoi follower stranieri quanto sia difficile la situazione in Italia

La situazione in Italia è critica. Il coronavirus ha causato oltre 600 morti ed i contagi sono arrivati a dieci mila. Sono molte le star di Instagram che si sono mosse per aiutare economicamente gli ospedali più bisognosi. A dar il via a questa maratona di raccolta fondi sono stati Chiara Ferragni e Fedez. Qualche giorno fa hanno pubblicato sui loro social la pagina di gofundme.com. In poche ore hanno raccolto oltre 3 milioni e mezzo di euro da donare al San Raffaele di Milano. Da li è stata una cascata di eventi simili, ogni star ha aperto una raccolta fondi per l’ospedale della propria città, iniziativa bellissima giustamente copiata.

Chiara Ferragni

Coronavirus, Chiara Ferragni e Fedez donano 100mila euro al San Raffaele di Milano e la raccolta fondi online raggiunge il milione

Chiara Ferragni e Fedez impegnati per la loro città

Su Instagram pubblica una nuova foto, Chiara ha le lacrime agli occhi e la mascherina in viso. Lo scatto arriva in risposta alla massa di gente che, ignorantemente, l’ha giudicata esagerata. Nelle stories ha risposto a tono ad un follower, non italiano, che l’aveva ripresa perché creava paura ingiustificata. Beh, la situazione in Italia non è delle migliori, anzi bisogna prendere tutte le precauzioni possibili e #restateacasa è l’hashtag più condiviso.

Chiara Ferragni

Heather Parisi critica la raccolta fondi di Chiara Ferragni e Fedez per il San Raffaele di Milano

Chiara in lacrime, l’Italia è in crisi

Chiara ha pubblicato un post significativo: «Questo per spiegare appieno la situazione a tutti i miei follower stranieri (il 70% dei miei 18,7 milioni) che al momento non capiscono chiaramente la situazione qui in Italia: È CRITICA. Abbiamo più di 10.000 casi, più di 600 morti e più di 5000 persone negli ospedali in pessime condizioni. Gli ospedali non sono pronti per tutti questi casi e medici e infermieri stanno facendo tutto il possibile per aiutare il maggior numero possibile di degenti, ma se il numero di malati non rallenta, dovranno iniziare a scegliere i pazienti in base a quanto sono giovani e secondo il grado di sopravvivenza. Fedez e io abbiamo iniziato un crowdfunding lunedì per aiutare un ospedale a Milano e ho ricevuto oltre 3,6 milioni di € di offerte e così tante altre persone hanno iniziato a collezionare per altri ospedali, ma c’è ancora molto da fare. Lo Stato ha deciso di BLOCCARE TUTTI GLI ITALIANI nelle loro case fino al 3 aprile per impedire che il virus si diffonda ancora ed evitare il collasso dell’intero sistema e degli ospedali. Viviamo tutti in quarantena in questo momento, come alcune città cinesi hanno fatto lo scorso mese. Quindi, per favore, iniziate a capire che questa non è un’influenza comune ed è molto più pericolosa per tutti noi: RESTATE A CASA il più possibile in questo momento critico. E se potete, aiutate a dire agli altri di stare attenti e aiutate l’Italia con i suoi ospedali.»

Avatar

Written by Sara Corsini

Madonna

Coronavirus: eventi cancellati in tutto il mondo, dal concerto di Madonna al Coachella

Weinstein #MeToo: condannato per stupro a 23 anni di carcere

Weinstein #MeToo: condannato per stupro a 23 anni di carcere