Chiara Ferragni e Fedez Capodanno extra lusso a Dubai: hotel da mille una notte

I Ferragnez hanno scelto di festeggiare l’ultimo dell’anno, in un’atmosfera da sogno, le foto postate hanno fatto impazzire il web

“Alcune persone pensano che il lusso sia l’opposto della povertà. Non lo è. È l’opposto della volgarità.” Gabrielle Chanel

Dopo la settimana bianca sulle Dolomiti, con passata con l’intera famiglia al seguito per festeggiare il Natale, Chiara Ferragni e Fedez, insieme al piccolo Leone, hanno deciso di festeggiare Capodanno a Dubai. Le foto postate sul web hanno scatenato sia commenti positivi che commenti negativi per via dell’hotel extra lusso dove hanno alloggiato.

Lusso

Chiara Ferragni e Fedez quest’anno non si sono fatti mancare nulla, concludendo il 2019 nell’atmosfera da sogno di Dubai. La coppia ha alloggiato nel resort extra lusso Royal Mirage, si tratta di un hotel 5 stelle luxury con piscine, spiaggia privata e spa. Per oltre mille euro a notte il prezzo di una camera, a seconda dei confort che si desiderano. I Ferragnez si godono questa splendida vacanza nel lussuosissimo cortile arabeggiante tra cene romantiche a bordo piscina e tour in giro per la città, ovviamente, il tutto è stato postato su Instagram.

Tutta la famiglia

Ad aggiungersi ai Ferragnez, ci sono anche le rispettive famiglie. Ieri sera sono approdati a Dubai, anche i genitori del rapper e le sorelle della fashion blogger. Nelle Instagram stories di Chiara, non possiamo fare a meno di notare la cena extra lusso con tutti i parenti e come finale, una mega sorpresa a Valentina (sorella minore dell’influencer), per il suo compleanno. Insomma, sembra proprio che la famiglia più chiacchierata del web abbia iniziato il 2020 già al meglio, anche il piccolo Leone conferma.

Avatar

Written by chiaradinunzio

Il Natale a casa Kardashian-Jenner: il party più ricco ed esclusivo dell'anno

Il Natale a casa Kardashian-Jenner: il party più ricco ed esclusivo dell’anno

Kaia Gerber e Cindy Crawford problemi in famiglia: il faccia a faccia con Pete Davidson