Chanel le borse iconiche da sogno: in tweed, matelassé o in pelle tendenze 2019 2020

Il sogno di tutte le donna, hanno segnato le tendenze passate, ma anche quelle contemporanee

La Maison di Coco, all’anagrafe Gabrielle Chanel, per decenni guidata dallo stilista Karl Lagerfeld, stagione dopo stagione ci ha da sempre fatto sognare attraverso le borse. Da quelle in tweed a quelle di pelle, sono un elemento moda irresistibile per le appassionate del fashion.

Iconic

Vi siete mai chiesti perché si chiami l’iconica borsa Chanel si chiami 2.55? Il nome alla propria data di nascita, il febbraio del 1955. La moda veniva incontro alla new career woman con accorgimenti che facilitavano la vita quotidiana. In questo scenario si collocava anche Coco Chanel, estrosa e controcorrente, che invece a metà anni ’50 pensava alle esigenze pratiche delle donne: proprio per questo progettò la 2.55, una borsa moderna e utile con dei manici che venissero incontro alle donne nella loro nuova vita in cui guidavano l’automobile, giravano per la città, uscivano da sole, lavoravano e facevano commissioni.

La borsa fu un grande successo e attraversò diversi decenni, finché, negli anni ’80, Karl Lagerfeld attuò una modifica inserendo una lunga e sottile striscia di pelle tra gli anelli che componevano la tracolla e inserendo il “double C look”, la chiusura metallica e preziosa con la doppia C, l’iconico logo di Chanel.

 

Nuova collezione

La nuova collezione di borse Chanel inverno 2020 è l’ultima disegnata dal kaiser della moda Karl Lagerfeld a cui è succeduta la stilista francese Virginie Viard, nuovo direttore creativo Chanel. La borsa Chanel classica viene realizzata come sempre in agnello o lambskin, mentre i modelli in caviar presentano l’iconica lavorazione matelassé trapuntata ispirata all’abbigliamento per l’equitazione, sport caro a Gabrielle Chanel. Sono proposte soprattutto in toni di tendenza della stagione fredda come il grigio ghiaccio, il bordeaux e il blu.

Avatar

Scritto da chiaradinunzio

Roberto Cavalli ricoverato in ospedale: la dedica su Facebook a Sandra Nilsson

Kate Middleton e le migliori acconciature nel corso degli anni