Chanel Haute Couture Autunno/Inverno 2020: una moda dalle linee “easy”

La sfilata, firmata Virginie Viard per Chanel, lascia a bocca aperta il fashion system parigino, con una rivoluzione stilistica inaspettata

Tutti gli occhi alla Paris Fashion Week erano puntati su Virginie Viard, per la sfilata Chanel Haute Couture Autunno-Inverno 2019/2020 per la seconda volta senza Karl Lagerfeld. La collezione non si è discostata dai codici Chanel, ma li racconta attraverso una visione più leggera, a partire dalle scarpe basse e dai pantaloni pigiama. Si tratta di una visione di Chanel più nuova, più giovane e vicina al mondo Millennial.

“La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo” Gabrielle Chanel

La location

Simboli chiaramente riferiti alla genuina e pura concezione di stile che aveva Coco Chanel e che ebbe anche Karl Lagerfeld. Le giacche Chanel, tipiche senza colletto e ben strutturate, create proprio da Coco e diventate un’icona vengono qui omaggiate e a tratti rivisitate dalla Viard senza togliere ai capi lo splendore di un tempo. Per l’occasione la nuova direttrice creativa, Virginie Viard, ha allestito nel Grand Palais di Parigi una libreria di due piani, piena libri e tappeti persiani, in ricordo di quella di Lagerfeld che, appassionato lettore e bibliofilo, aveva una collezione di oltre 300 mila volumi.

La collezione

La collezione Autunno/Inverno Chanel 2020 comprende: completi ispirati alle collezioni passate di Coco Chanel, tailleur eleganti e raffinati, varie lavorazioni con tweed e quelle file di bottoni, spesso molto grandi, che simboleggiano il marchio di fabbrica di questa sfilata. Le linee degli abiti sono importati, geometriche e rigide, si passa dai colori vivaci e brillanti come l’arancio al severo e austero viola.

Nella prima parte della sfilata i vestiti sono signorili, eleganti e sbarazzini. Anche qui i bottoni vanno a chiudere come un avvolgente portafoglio abiti semplici nel taglio ma raffinati nella confezione. Il tweed è sempre protagonista nelle collezioni Chanel, i colori utilizzati non si discostano molto dalla gamma cromatica del bianco/nero.

Nella seconda parte della sfilata, invece, gli abiti diventano di chiffon impalpabile o in morbido velluto dalle linee strutturate e raffinate, i tessuti si colorano di blu petrolio, rosso corallo e rosa. Insomma non ci resta che dire: che chic!

Avatar

Scritto da chiaradinunzio

Pantaloni estivi uomo 2019: la moda dei capi oversize

Nuova campagna di Moschino 2020: le top model del momento si riuniscono