Chagall e Mirò: opere grafiche in mostra

A Civitanova Marche Alta fino al 7 ottobre un selezione di opere dei due artisti provenienti dalla Fondazione Maeght di Saint-Paul-de-Vance

Chagall – Mirò. Magia, grafia, colore”, all’Auditorium Sant’Agostino e alla Pinacoteca Comunale Marco Moretti a Civitanova Marche Alta in provincia di Macerata presenta una selezione raffinatissima ed inedita per l’Italia di opere grafiche di Marc Chagall e Joan Mirò provenienti dalla Fondazione Maeght di Saint-Paul-de-Vance.

Il curatore, Dominique Païni, ha voluto accostare per la prima volta questi due artisti che hanno sperimentato l’arte incisoria in tutte le sue complessità e varianti. Nelle loro opere segno e colore si fondono dando nuovo impeto alla loro produzione artistica. Nel catalano Miró si nota una libertà estrema nell’utilizzo del suo repertorio grafico di linee, segni e macchie da cui emergono lo spirito ludico e tutte le suggestioni e invenzioni derivate dal Surrealismo. Marc Chagall inizia a dedicarsi all’opera incisoria a partire dal 1922 e la sua prima produzione è molto conosciuta dal grande pubblico. Negli anni del secondo dopoguerra l’artista incomincia però ad utilizzare il colore, che lo aiuta a trasmettere i suoi pensieri. La città di Parigi con La Torre Eiffel, La Bastiglia, Il Panthéon, ma anche Il mostro di Notre-Dame, gli acrobati  e i clown, Il cavallo bruno, Il gallo rosso, i fiori e la luna sono alcuni dei temi delle sue grafiche, esposte in mostra, in cui si nota lo stesso clima onirico e spirituale dei dipinti.

I rapporti della Fondazione Maeght e dei due artisti viene messa in luce come questi furono “inventori di forme” e “prestigiatori del colore”, come sottolinea Païni, che ha selezionato  per la mostra numerose opere di Marc Chagall tra cui litografie a colori, un bozzetto per un foulard, uno straordinario paravento e un monotipo realizzato poco prima della sua morte.

Diverse decine tra acqueforti, acquatinte, litografie a colori di Joan Miró fanno da contrappunto al mondo fiabesco di Chagall. Tra esse alcuni cicli significativi come “Serie nera e rossa” (1938) e la “Serie Barcellona” (1944), ma anche litografie colorate di grandi dimensioni come La Conversazione su tela di juta (1969) e La signorina con le farfalle (1971); acqueforti, acquetinte e carborundum come La signorina a dondolo su carta chiffon de Mandeure (1969), Il cosmonauta (1969), Il gufo blasfemo (1975), Galatea IV su carta Arches (1976), L’aigrette rossa (1976) e L’Egiziana (1947).

Il catalogo, edito da Mazzotta, oltre a riprodurre a colori tutte le opere esposte comprende i testi di Dominique Païni, Joan Teixidor, Charles Sorlier e le biografie a cura di Tulliola Sparagni e Raffaella Resch.

Chagall – Mirò. Magia, grafia, colore
dall’8 luglio al 7 ottobre 2007
Ex Chiesa di Sant’Agostino-Pinacoteca Marco Moretti
Corso Annibal Caro 24 – Civitanova Marche (MC)
orario: tutti i giorni, compresi festivi, luglio e agosto 18,00-23,00; settembre e ottobre 17,00-20,00 (chiuso il lunedì se non festivo)
biglietti: intero € 4,00; ridotto € 2,00, gratuito ai giovani fino a 14 anni, ai diversamente abili con un accompagnatore. Gratuito l’ingresso ai possessori di biglietto intero o ridotto di “Civitanova Danza 2007”

Tel. 0733892650
Tel. 0733891019 (biglietteria)
[email protected]
www.pinacotecamoretti.it

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Cuccia Hello Kitty da record

In volo tra Umbria e Toscana