Cervinia

Sciare in estate sulle AlpiSe passare una settimana bianca in agosto a Bariloche o a Queenstown è un’esperienza davvero affascinante, ciò non toglie che non è assolutamente necessario andare dall’altra parte del mondo per sciare in piena estate.

Abbiamo infatti visto che è possibilissimo farlo anche in Europa, a Les Deux Alpes ad esempio, e vedremo ora che è addirittura fattibile senza lasciare l’Italia.

La valdostana Cervinia è infatti un’ottima meta per i patiti degli sport invernali fuori stagione, che possono godersi fino all’inizio di settembre i 23 km di piste che offre il comprensorio del ghiacciaio di Plateau Rosà, a 3480 metri di quota, condiviso con la svizzera Zermatt.

L’altitudine particolarmente elevata garantisce un’ottima qualità della neve e le strutture del Gravity Park, lo snowpark più alto d’Europa, assicurano il massimo del divertimento anche per i freestyler.

L’estate di Cervinia però non si limita allo sci e allo snowboard, ma propone anche magnifici percorsi per escursioni a piedi e in mountain bike, nonché adrenaliniche piste per il Downhill.

Chi ama invece sport più tranquilli può dedicarsi al golf sul magnifico campo a 18 buche del Golf Club del Cervino, un percorso davvero unico per bellezza del panorama ed esposizione dei green.

Per soggiornare a Cervinia la scelta ideale è l’Hotel Hermitage, resort di lusso parte della collezione Relais & Châteaux che coniuga l’atmosfera calda e accogliente di un grande chalet di montagna a un’ospitalità attenta e premurosa.

Insieme a camere spaziose e arredate con stile, l’Hermitage offre ai propri ospiti le prelibatezze del proprio ristorante La Chandelle, guidato dallo chef Roberto Pession, un must per chiunque si trovi a Cervinia.

Il Cervino

Il menù propone piatti della tradizione di montagna, preparati con materie prime freschissime e selezionate con cura, che è possibile accompagnare con uno degli oltre 600 vini presenti in cantina.

L’Hermitage mette poi a disposizione dei propri ospiti un centro benessere di lusso dotato di piscina interna riscaldata e alimentata da pura acqua di montagna proveniente da una sorgente privata. Qui potrete anche provare l’indimenticabile esperienza degli esclusivi trattamenti svizzeri La Prairie.

In alternativa vi suggeriamo l’Hotel Bucaneve, una graziosa struttura da sole 21 camere caratterizzata da un ambiente familiare ma dal gusto raffinato.

Il resort offre ai propri clienti l’ottima cucina del Le Vieux Braconnier, ristorante curato dallo chef Claudio Santin, e una piccola ma accogliente Spa, dove potrete rilassarvi con i percorsi della nuova suite benessere o delle due sale massaggi.

Avatar

Written by Redazione

Dolomiti Contemporanee 2012

Estate 2012, le vacanze dei vip