Cellulari 2010 tra lusso e hi-tech

Monica
14/04/2010

Il cellulare è ormai considerato un bene primario, senza il quale è impossibile relazionare con gli altri; per questo motivo ogni giorno vengono proposti sul mercato diversi modelli per tutti i gusti ed esigenze.

Cellulari 2010 tra lusso e hi-tech

Per tutti i gusti ed esigenzeIl cellulare è ormai considerato un bene primario, senza il quale è impossibile relazionarsi con gli altri; per questo motivo, ogni giorno vengono proposti sul mercato diversi modelli per tutti i gusti e le esigenze. Non mancano, naturalmente, i modelli lussuosi.

Al Baselworld 2010 è stato presentato il Celsius X VI II Papillon, primo telefono cellulare totalmente meccanico; direttamente ispirato all’Alta Orologeria, l’innovativo mobile phone dispone di 547 componenti, gran parte dei quali rifiniti a mano. Grazie a un particolare meccanismo integrato brevettato, il dispositivo combina orologio e telefono cellulare ed è dotato di un sistema d’auto-alimentazione, basato sull’energia cinetica creata dai movimenti del corpo umano.

Per i più sportivi, ecco il Porsche Design P9522, nuovo cellulare ideale per i fortunati proprietari di una Porsche: erede del Design Porsche P9521, il P9522 Black Edition, come il suo predecessore, è stato realizzato da Sagem ed è in alluminio anodizzato e in vetro minerale. Anche questo modello, come il precedente, è dotato di lettore di impronte digitali per un accesso sicuro.

In questa carrellata non poteva mancare il nuovo iPhone Os 4.0. Sembra che l’arrivo dell’iPad porterà a un cambiamento del nuovo sistema operativo del cellulare, tra cui l’innesto dell’atteso multitasking, ovvero il meccanismo che potrà far funzionare più applicazioni contemporaneamente. Inoltre, con il nuovo OS 4.0 si potrà stampare direttamente senza l’intervento di mediazione del computer, si potranno creare cartelle personali in cui dislocare documenti e applicazioni secondo le esigenze e comodità dell’utente; in più, ci sarà una netta apertura sul fronte dell’intrattenimento soprattutto per quanto riguarda i videogame.

E Microsoft? Sicuramente non sta a guardare.  Oggi, 12 aprile, l’azienda di Redmond presenta i due nuovi smartphone costruiti da Sharp, Turtle e Pure: apparecchi touchscreen con tastiera a scomparsa, che puntano decisamente all’utenza del web mobile. Il progetto, il cui nome in codice è “Pink“, prevede la commercializzazione di una serie di dispositivi mobili pensati in particolare per il pubblico dei social network. Già da alcuni anni, Microsoft produce un sistema operativo pensato per i cellulari, ma ora si occuperà di realizzare anche i servizi online e l’hardware. I telefonini saranno assemblati dalla giapponese Sharp e venduti con appositi piani tariffari da Verizon e Vodafone già a fine aprile.

Per gli amanti del lusso e degli apparecchi personalizzati, Givori presenta il telefonino Calypso ispirato all’arte classica: sotto un guscio in oro finemente decorato si nasconde un Nokia 8800, la trama presente sul case ricorda le scaglie dei pesci, a omaggiare la ninfa del mare resa famosa da Omero e dalla sua Odissea. Sono disponibili due versioni di questo modello: la Classic edition e la Exclusive edition che può contare su un diamante da 0.22 carati sul pulsante di navigazione su e un’incisione personalizzabile effettuata con le perle.

Visto che il gusto retrò pare in gran voga, ecco un pezzo da collezione prodotto da Stuart Hughes, già famoso per le numerose personalizzazioni in campo Apple e dei luxury phone. Si tratta di un telefono cellulare nato dalla collaborazione dell’artista con la Privè International, che rappresenta una stile vintage in grado di non passare inosservato in qualunque situazione. Una base in oro 22 carati per un peso totale di 900 grammi di materia, impreziosita dall’aggiunta di 76 diamanti da 23 carati che ne risaltano lucentezza e brillantezza. Prodotto in tiratura limitata di 10 esemplari, sono venduti al prezzo di 140mila sterline (circa 160mila euro).