Cashmere District Awards 2014

Tutti i vincitori

Umbria, non solo Jazz.

Torna infatti l’appuntamento con il Cashmere District Awards 2014, il premio ideato da Umbria Trade Agency (Centro Estero Umbria), in collaborazione con le aziende tessili del territorio e Confindustria Umbria, nato con l’obiettivo valorizzare il distretto produttivo del cashmere.

Sul solo territorio umbro sono circa 500 le imprese, con oltre duemila addetti altamente specializzati, che si fanno portavoce di trattamenti d’avanguardia e eccellenza made in Italy.

Ospitata dalla Sala Podiani di Palazzo dei Priori a Perugia, questa iniziativa è rivolta agli studenti di alcune tra le più prestigiose accademie internazionali di fashion design.
Per questa terza edizione del Cashmere District Awards, infatti, oltre a confermare la felice collaborazione con il Central Saint Martins College di Londra e con i prestigiosi istituti di Berlino UniversitätderKünste e WeissenseeKunsthochschule, è stata inaugurata una partnership con la Parsons The New School of Design di New York.

Agli studenti è stato chiesto di interpretare, con creatività e personalità, questo materiale preziosissimo. In palio, la possibilità di trascorrere un periodo di stage formativo nelle aziende del distretto umbro del cashmere.

A presiedere la giuria, e a premiare le migliori realizzazioni provenienti dai quattro istituti: Gianluca Mirabassi, imprenditore e fondatore del brand Lorena Antoniazzi, Renata Molho, giornalista e scrittrice, Veronica Etro, stilista e Michela Gattermayer, giornalista.

“Creatività, artigianalità e formazione – ha evidenziato Luca Mirabassisono i tre fattori fondamentali su cui si fonda il distretto umbro del cashmere. E sono gli stessi tre elementi che abbiamo voluto valorizzare attraverso il Cashmere Award. Ed è, inoltre, proprio ai giovani – come i talentuosi studenti che abbiamo premiato – che noi imprenditori dedichiamo grande attenzione convinti che sia fondamentale saperli ascoltare. Anche dalla loro visione del mondo passa la nostra innovazione. Un’innovazione che non può esistere senza rimanere saldamente ancorata alla qualità. I clienti del nostro mercato, che è tutto il mondo, sono sempre più informati e consapevoli e sanno ormai riconoscere, la preziosità di un capo e giudicare il rapporto tra la qualità e il prezzo. Il brand non va più da solo. E allora, se questa – come dicono molti esperti – sarà la tendenza dei prossimi anni, le aziende del nostro distretto saranno pronte. In controtendenza, anni fa, non abbiamo abbandonato il made in Italy e, anche se non manca mai la fatica, questa scelta ancora oggi ci ripaga”.

I vincitori di questa edizione del Cashmere District Awards sono:
CENTRAL SAINT MARTINS COLLEGE – 3 vincitori
1. Adnan Jalal
2. Luiza Kubis
3. Aya Takeshima

UNIVERSITÄT DER KÜNSTE – BERLIN – 1 vincitore
5. Lisa Oberländer

WEISSENSEE KUNSTHOCHSCHULE – BERLIN – 1 vincitore
6. Sabrina Weigt

PARSONS THE NEW SCHOOL OF ART – NEW YORK – 2 vincitori
MFA Fashion Design & Society
1. Alan OAKES
2. Natallia PILIPENKA

Cashmere District Awards 2014

Avatar

Written by Francesca

Estate 2014 in piscina

Narciso Rodriguez cruise collection 2015