Per la tavola e per il caffè

Le novità d’Ancàp

Simbolo dell’arte cinese e di alcune manifatture nate nel Settecento, la porcellana non ha mai smesso di essere l’oggetto del desiderio di molte donne per impreziosire e rendere unica la casa e la tavola.

Per loro d’Ancàp ha creato nuove proposte per gustare il caffè e per la tavola.
Il momento dedicato ai pasti, in passato sinonimo di una ritualità conviviale tradizionale, assume oggi il significato di occasione di incontro fra culture e tradizioni disparate: per questo, la tavola d’Ancàp diviene libera e disinvolta, privilegiando lo stuzzicante dinamismo del finger food e i sapori inediti dei menu multietnici. Sono nati così il Portasalsina, perfetto per il pinzimonio come per il guacamole, Apostrofo, re del finger food è, dalla forma lieve e guizzante che si appoggia perfettamente su una mano, e Conchiglia, dalla forma sinuosamente scolpita, è un passe-partout sia per un’occasione importante che per il buffet più friendly.

Una tavola in cui confluiscono in armonia personalità diverse: è la filosofia cui si ispira il Set da buffet, in cui una raggiera di contenitori converge verso il recipiente centrale in un design dinamico à la page.

Fulcro del banchetto è infine il Segnaposto dalle dimensioni ampie e calibrate, che si distacca dalle tradizioni per assumere anche i ruoli del piatto fondo, del vassoio, del centrotavola, nella massima versatilità e libertà. Ispirato alla tradizione che si rinnova in modalità inedite anche il decoro Frutti Selvatici, che sboccia sul Segnaposto e sul relativo servizio: sorba, corbezzolo e ciliegia selvatica, frutti ormai perlopiù dimenticati, rivivono in una linea innovativa e originale. Un tocco di poesia nostalgica sdrammatizzata da un’impostazione modernissima, fatta di tratti e toni vivaci.

Per il caffè, una delle specialità nazionali, le tazzine non possono che essere totalmente dedicata al Belpaese. È nata così Bella Italia d’Ancàp, la nuovissima Edizione Espresso in cui le espressioni artistiche e culturali di alcune tra le più famose città italiane rivivono su ogni tazza.

Roma, Milano, Firenze, Pisa, Venezia, Verona sono state scelte e declinate da Alessandro Bartolozzi per un’escursione intensa ed emozionante tra i tesori del Paese. Ecco dunque la storica spiritualità dei monumenti della capitale convivere con i riflettori di Cinecittà, la brillante vita fashion milanese, la genialità dei grandi artisti fiorentini Leonardo e Michelangelo, la torre pendente all’ombra della quale si espresse la genialità di Galileo Galilei, il carnevale di Venezia con le sue maschere sul mare e la romantica Verona in cui Giulietta e Romeo vissero la più grande storia d’amore.

www.ancap.it

Avatar

Written by Redazione

Coccole per i piedi

Per gli amanti del fitness