Carrozzine per bimbi aristocratici

Martinelli, dagli Anni ’30 a oggi

Nell’elegante Milano degli anni Trenta, i bambini dell’alta società avevano una sola carrozzina: Martinelli. Al passeggio dei Giardini di via Palestro o sotto i platani dei Bastioni, mamme e tate la sfoggiavano con orgoglio. Elegante, funzionale, inconfondibile per l’unico colore blu notte e le finiture manuali, la carrozzina Martinelli nasceva allora da una rinomata bottega artigiana. Oggi l’artigianalità è rimasta la stessa, anche se dietro non c’è più la bottega milanese ma una grande realtà come Peg Perego. “Oggi – spiega Paola Parodi, direttore commerciale e marketing di Peg Perego – Martinelli è diventato una linea al passo con i tempi. Alle carrozzine, che rimangono comunque il nostro core business, si sono affiancati i seggiolini auto, i passeggini e, dalla scorsa fiera di Colonia, una serie di accessori tessili che vanno dal corredino alle copertine, fino al saccopiuma“.

Qual è la filosofia di Martinelli?
Martinelli ha una filosofia interpretativa del mondo del bambino che è rimasta immutata nel tempo. Chi sceglieva queste carrozzine in quegli anni lo faceva per distinguersi, per avere qualcosa di unico.

Che cosa vuol dire, oggi, scegliere una Martinelli?
Oggi scegliere una Martinelli significa affidarsi agli stessi valori di allora, uniti però alla praticità, alla raffinata cura dei dettagli e alla solidità propri dell’avanzamento tecnologico che è intercorso.

Come è strutturata la distribuzione? Quali sono i criteri di selezione dei rivenditori Martinelli?
La struttura distributiva è composta da pochi esercizi e la selezione è stata fatta in parte in base a un discorso di continuità storica (abbiamo dato la precedenza a chi già commercializzava il prodotto) e soprattutto in funzione della capacità del rivenditore di trattare tutta la gamma che, come ho detto, è ricca di molti accessori.

Deve esserci un layout particolare nel punto vendita?
Il distributore Martinelli deve avere un corner dedicato all’intera gamma di prodotti, con un espositore da noi studiato in funzione alle dimensioni del punto vendita.

Quanto rappresenta Martinelli del fatturato Peg Perego? Quanta parte del turnover è generato in Italia?
Il fatturato di questo brand è prevalentemente su mercato Italia. Oggi fa ridere parlare di percentuale rispetto a Peg Perego. Infatti Martinelli è davvero una nicchia, anche perché è solo fondamentalmente carrozzine.

Alessandra Iannello

Avatar

Written by Francesca

Nuova ammiraglia per Four Winns

L’inverno di Club Des Sports