Carnevale veneziano: tra maschere e tradizione

Fascino e colore invadono le strade della città

“Par che ognun di Carnevale
A suo modo possa far,
Par che adesso non sia male
Anche pazzo diventar…”

Le origini del Carnevale veneziano risalgono al X secolo. Il giorno di Giovedì Grasso si ricordava la vittoria del Doge Vitale Michiel sul patriarca di Aquileia, Ulrico, avvenuta nel 1162.
Una processione di maschere attraversava il Canal Grande, centinaia di lanterne si riflettevano nell’acqua dei canali e Venezia stessa si trasformava in un unico grande teatro.
Al Doge venivano portati in omaggio maiali poi uccisi e distribuiti tra i nobili, il clero e il popolo. Si organizzavano spettacoli con giocolieri e saltimbanchi, fuochi di artificio e il Volo dell’Angelo, detto anche della Colombina, fatto da un acrobata che saliva lungo una fune fino alla loggia del campanile di S.Marco, per poi tornare a terra con un mazzo di fiori da offrire alla massima carica della Repubblica di Venezia.
Ci si travestiva con splendidi abiti di lucida seta color oro, nero o argento completati da mantelli di merletto e parrucche e, naturalmente, da una maschera che nasconde il viso, così che ognuno si sentisse libero di ballare e divertirsi, certo di non essere riconosciuto.

Per chi volesse godersi il colorato spettacolo cittadino da un punto privilegiato e ricco di fascino, Palazzo Sant’Angelo sul Canal Grande è la destinazione ideale. Situato tra il Ponte di Rialto e l’Accademia è un delizioso ed esclusivo boutique hotel dov’è possibile trovare un servizio deluxe e affascinanti proposte in programma. Da un concerto di musica classica in una delle antiche chiese di Venezia, alla classica gita in gondola con partenza ed arrivo dal pontile privato dell’albergo. Dalla visita guidata in una vetreria nella famosa isola di Murano con motoscafo privato (sola andata) all’ingresso gratuito al Casinò.

Se poi volete vivere il carnevale come una volta al passato, per ritrovarne lo stile affascinante della tradizione veneziana e farsi avvolgere dall’eleganza e dall’esclusività l’Hotel Danieli trasformerà il vostro sogno in realtà.

Venezia attrezzatissima per accogliere e soddisfare le esigenze anche dei visitatori più esigenti, coccola anche le richieste di chi vuole sentirsi a casa anche in vacanza. Squarci di confortevole accoglienza sono riservati anche per chi sceglierà uno degli appartamenti Cuendet, dall’arredamento molto curato e confortevole, messi a disposizione in prossimità del centro.

Un viaggio alla scoperta di un mondo fantastico, fatto di musica, colori, teatro, giochi e magia.
Un universo dove persone di ogni paese portano allegria e stupore, maschere e trucchi, voglia di ridere e di sorprendere con costumi preziosi e particolarissimi che fondono insieme lo stile e il gusto di tre diverse epoche storiche: il medioevo, il rinascimento e il settecento.
Il Carnevale veneziano è uno dei più antichi e affascinanti d’Europa, è tradizione e soprattutto uno spettacolo imperdibile almeno una volta nella vita.

Avatar

Written by Redazione

Maybach 62 S: dinamismo e comfort

Roberto Cavalli affronta Il ComuniCattivo