Carlo Pignatelli Outside, sapore di mare

La collezione uomo primavera estate 2010 si ispira a film di ambientazione marina

Stile da musical e film americani anni Cinquanta di ambientazione marina e dedicati a tutti gli sport acquatici la collezione uomo primavera estate 2010 Carlo Pignatelli Outside presentata a Milano Moda Uomo, che ha visto in passerella il bagnino più bello d’Italia, Francesco Aiello.

Sotto gli occhi di un parterre glamour, con Natasha Stefanenko, Antonella Elia e Vittorio De Franceschi, hanno sfilato capi dai colori chiari e naturali, dal kaki al sabbia, con pennellate di blu e bianco ottico.

Anche i materiali parlano il linguaggio dell’estate, dal satin di seta ai candidi suede peso piuma, agli jacquard tessuti a mano a motivi giapponesi e virati in tonalità sgargianti. Applicazioni, ricami, nastri e perline disegnano fantasie vagamente primitive, come se fossero state rubate da manufatti indigeni. A controbilanciare la naturale preziosità di queste materie, subentra la gamma delle techno textures a forte valenza sportiva: nylon antigoccia e antivento per blouson e parka, cotoni double spalmati per giacconi e trench, lycra per i pantaloncini olimpionici da nuoto.

Gli accessori, scarpe e cinture innanzitutto, derivano da fibre naturali elaborate con accuratezza artigianale: il vitello silver è intagliato con quattro lame differenti e spalmato con fogli d’argento; il suede è tinto in capo e poi “stone washed”, il cuoio ha il logo impresso a caldo, la tela di panama garantisce corposità e leggerezza.

Il Giappone non è troppo lontano e la vicinanza si percepisce nella presenza del kimono di seta, ricamato o lavorato a jacquard, che si sostituisce alla camicia, oppure viene “tradotto” con tanto di cintura-obi nei completi con le spalle squadrate e le maniche arrotolate. Se la camicia c’è, è lunga, da portare come una tunica. Anche la salopette, si trasforma in un abito sartoriale, che, quando è realizzato in jersey, reinventa e ridefinisce il concetto di tracksuit.

Written by Redazione

Jimmy Choo stilista per H&M

La classifica delle città più vivibili al mondo