Carlo Pignatelli apre a Pechino

Arriva nella capitale cinese la prima boutique monomarca dello stilista concepita in due distinte aree per valorizzare sia le linee cerimonia sia la linea Outside e gli accessori
Nell’estate pechinese, in attesa dell’inizio delle Olimpiadi 2008, ecco che Carlo Pignatelli apre la sua prima boutique monomarca a Beijing grazie all’accordo con la società China Kind International.

La boutique si trova nel Jinbao Place, autentico tempio del lusso internazionale, che, nei sui sette piani, ospita le griffe più “appealing” dell’intero pianeta, non soltanto di moda: da Gucci a Ferrari, da Armani a Lamborghini, da Balenciaga a Maserati, da Givenchy a Tod’s, da Bulgari a IWC.
Esclusività e cura del dettaglio, caratteristiche fondamentali delle collezioni firmate Pignatelli, si rispecchiano, quindi, anche nella location scelta a rappresentare il flagship store della Capitale del Nord.

A caratterizzare gli ambienti i toni caldi del rovere e dell’alluminio bronzato degli inserti uniti a trasparenze dei cristalli e a superfici a specchio.
A sottolineare l’eccellenza della maison e valorizzare il prodotto, la nuova boutique è concepita in due distinte aree, la prima interamente dedicata alle linee cerimonia e la seconda ospiterà, invece, la linea Outside e gli accessori.

A quarant’anni dalla nascita della maison, Pechino rappresenta una significativa tappa nel costante processo di espansione del brand. I punti vendita esclusivi Carlo Pignatelli nel mondo raggiungono così quota sedici e sarà seguita da altre due aperture Cinesi rispettivamente a Shanghai e a Shenzhen, metropoli simbolo di uno sviluppo economico senza uguali nel mondo intero.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Francesca

Hong Kong e le Olimpiadi 2008

Aperitivo on board a Cala di Volpe