Carlo Cracco, patatine di lusso

Partnership con San Carlo

Le patatine del sacchetto sono junk food?
Carlo Cracco non la pensa così.

E’ stata presentata infatti la collaborazione tra il pluristellato chef e patatine San Carlo.

Cracco ha rielaborato per la storica azienda milanese la Rustica®, in occasione delle celebrazioni dei 30 anni di questo prodotto cult, e l’ha portata di diritto nell’olimpo dell’alta cucina made in Italy.

“La cucina ha bisogno di audacia”, ecco il nuovo claim scelto dall’azienda nata nel 1936 per presentare la collaborazione tra lo storico marchio di chips e Cracco fatta di 12 ricette di lusso e un film TV in onda dal 6 aprile 2014.

“Carlo Cracco è uno dei principali interpreti della cucina italiana nel mondo. Con lui condividiamo la ricerca dell’eccellenza, l’attenzione alla scelta delle materie prime, la professionalità e la passione per il gusto – dichiara Susanna Vitaloni, vicepresidente del Gruppo San Carlo. – Le sue interpretazioni di come usare la patatina rustica nell’alta cucina sono sicuramente frutto di una genialità inimitabile. Grazie al suo esempio siamo sicuri di convincere gli italiani che tutti possono permettersi di osare in cucina insieme alla nostra rustica per esprimere la propria creatività”.

“La cucina è convivialità, la cucina serve ad approcciare e a relazionarsi con le persone, – spiega Cracco. – Per osare bisogna essere aperti e disponibili. È uno stato mentale: osare è mettersi in gioco in modo positivo”.

Niente preconcetti dunque ma solo il coraggio di esplorare e la capacità di saper esaltare un prodotto semplice, come può essere una patatina, semplicemente abbinando gli ingredienti giusti.

Prodotto speciale, la Rustica® San Carlo non è una patatina normale. Dalle dimensioni alla croccantezza passando per lo spessore, ogni dettaglio è stato pensato, nel 1984 quando è entrata in commercio la prima volta, per richiamare il sapore più intenso e la consistenza grezza della patata.

“La Rustica è una fetta di patata grossa, spessa e croccante, – racconta Carlo Cracco, – ha un suo sapore distinto, ma allo stesso tempo risulta anche abbastanza neutrale per poter essere ricettata. È proprio come avere un pezzo di pane su cui puoi adagiare diversi ingredienti, dai più semplici ai più particolari e ricercati”.

Per esaltarne il sapore, Cracco ha scelto ingredienti eclettici come melanzane, hamburger, uova di quaglia, caviar lemon, glacialis e altro ancora. “Le idee di abbinamento degli ingredienti che ho scelto per la Rustica® sono nate per compensazione, – dice infatti Cracco. – Se il comun denominatore è la croccantezza della Rustica®, ho scelto ingredienti morbidi al sapore e al palato, come baccalà, salmone, alici e alghe, che ben si sposassero con il prodotto”.

Ogni ricetta è curata naturalmente nei minimi dettagli. Gusto certo, ma anche estetica e dunque Cracco ha pensato a guarnizioni prelibate capaci di esaltare ulteriormente i sapori e appagare la vista.

“San Carlo è un’azienda che è partita con poco ma con tanta passione per le cose che faceva e che fa tuttora, – ha concluso poi lo chef di Masterchef. – La nostra collaborazione va ben oltre l’essere loro testimonial o aver realizzato piccole ricette. Piuttosto è una collaborazione a tutto campo che prevede nel corso del tempo lo sviluppo di nuovi progetti condivisi e uno studio approfondito su quanto già l’azienda fa”.

L’alta cucina è eccellenza e saper cucinare vuol dire saper esaltare gli ingredienti a disposizione, Carlo Cracco e San Carlo hanno lanciato la sfida, aspiranti cuochi a voi coglierla!

Carlo Cracco - La Rustica San Carlo

Avatar

Written by Francesca

Tamara Ecclestone, carrozzina di lusso

Cosmoprof 2014 e i brand delle celebrità