Capri

Fascino senza tempoDopo Taormina e Queenstown ecco un’altra meta per l’estate 2012.
L’isola delle sirene, approdo di Ulisse e dei suoi uomini qui attirati dal canto delle mitologiche creature marine, è un luogo di rara bellezza, da millenni considerata una meta ideale per le vacanze.

Amata dall’imperatore Tiberio e frequentata dai Patrizi, i vip di epoca romana, da allora Capri non è praticamente più passata di moda, e attira ancora oggi nelle sue magnifiche ville e nei suoi resort di lusso celebrities da tutto il mondo.

Per gli amanti del mare, il modo migliore per godere l’isola è certamente quello di scoprirla in barca, magari con la guida di esperti locali, per visitare sia i luoghi noti al grande pubblico, come i Faraglioni o la magnifica Grotta Azzurra, sia le calette più nascoste.

Chi volesse invece addentrarsi nella geografia e nella storia di Capri, può cominciare da una visita a Villa Jovis, il buen retiro di Tiberio, costruito sul promontorio est dell’isola. Tornando verso il centro merita una sosta la Certosa di San Giacomo, non lontana dai Giardini di Augusto e dalla spettacolare Via Krupp, che con i suoi tornanti scende fino a Marina Piccola.

L’estate caprese è ricca di eventi culturali, specie per chi ama la musica e la letteratura, che non potrà perdersi una delle serate del calendario Concerti al tramonto Villa San Michele o quelle della serie Le conversazioni, durante le quali scrittori e giornalisti di fama internazionale si confrontano su temi d’attualità.

Per darsi al meno impegnativo e sempre gradito shopping, a Capri il luogo ideale è via Camerelle, a due passi dalla mitica Piazzetta, dove potrete trovare le grandi firme, da Louis Vuitton a Gucci, da Dolce & Gabbana a Cartier e fare una salto alla boutique Chantecler, brand di gioielli di lusso che ha saputo esportare lo stile dell’isola in Italia e nel mondo.

Passando a un consiglio su dove soggiornare, la prima struttura che ci sentiamo di suggerirvi e il Capri Palace Hotel & Spa. Parte di The Leading Hotels of the World e a due passi dal centro di Anacapri, è un Art Resort che ospita un museo e vanta un’installazione di Arnaldo Pomodoro, una parete da quasi 40 metri chiamata Rive dei Mari.

Capri

L’hotel propone inoltre un centro benessere di lusso di livello internazionale, la Capri Beauty Farm, e tre ristoranti tra i quali spicca l’Olivo, due stelle Michelin, dello chef Andrea Migliaccio. Anche se doveste scegliere un’altra sistemazione, una cena qui è praticamente d’obbligo, vista anche la possibilità di accostare alle prelibatezze della cucina i grandi vini offerti dalla vastissima cantina.

Raffinato e lussuoso anche il boutique hotel Punta Tragara, con la sua impareggiabile vista sui Faraglioni. Membro di Small Luxury Hotels of the World, si distingue per il design unico di ciascuna delle camere e delle suite, per l’accogliente Spa Unica e per i gustosi piatti che è possibile gustare al Monzù, ristorante dell’hotel guidato da un autentico paladino della tradizione culinaria caprese e napoletana, lo chef Ferdinando Arcucci.

Avatar

Written by Redazione

Panerai a Pitti Uomo 82

Kristen Stewart, l’attrice più pagata