Cappello di paglia che passione! Come abbinarlo anche in città

Erika Barone
21/06/2019

Il copricapo si è trasformato in uno degli accessori più fotogenici della stagione estiva e e dei nostri benamati social

Cappello di paglia che passione! Come abbinarlo anche in città

Che alzi la mano che non si sia sentito attratto, qualche volta, benché minimamente, da un cappello di paglia, specialmente in estate. Il copricapo si è trasformato in uno degli accessori più fotogenici della stagione estiva e e dei nostri benamati social. Dalle versioni gigantesche protagoniste di stampe idilliache, a volte con la sigla di Jacquemus, fino ad altre più contenute, tutte sembrano trovare nella spiaggia il proprio habitat naturale.

Ma per la vita estiva nelle afose e roventi città? Possiamo supporre che questi cappelli siano relegati ad apparire solo in alcuni luoghi ben circoscritti, nonostante ci abbiano fatti innamorare?

La risposta, come già ci si può immaginare, è solo una: i cappelli di paglia sono anche per la città, e benché richiedano più o meno alcuni dress-code specifici, ci sono numerosi look da cui possiamo prendere ispirazione. Outfit che ci facciano risultare sempre appropriati e con la testa al riparo dai raggi solari. È attualmente uno dei modelli più popolari, perché si tratta di uno dei più acquistati e, come salta subito all’occhio, versatili: non è né troppo grande né troppo piccolo ed ha un colore naturale che va praticamente con tutti i capi d’abbigliamento.

Possiede un piccolo dettaglio che non compromette e schematizza il resto del look. Vi si può tranquillamente costruire intorno uno stile bucolico, che può essere messo in risalto grazie ad un vestito semitrasparente a fiori con maniche leggermente a sbuffo. Non è un look che piace a tutti, ma è nell’originalità che risiede il suo incantesimo! Naturalmente diminuendo l’ampiezza della tesa, si trasforma ancora in qualcosa di più discreto. A quello a cui non sembra voler rinunciare questo tipo di copricapo è il nastro nero.

Un dettaglio tanto semplice quanto raffinato e, perché no, elegante. Il vestito tende ad essere il suo migliore compagno di ballo, ma in questa occasione il romanticismo dei fiori muta per cedere il posto al tessuto estivo per eccellenza: il lino. In questo caso in una nuance naturale, che lascia pochi dubbi sulla sua versatilità; adatto per una giornata in ufficio, una di shopping, un aperitivo tra amici. Sempre in città, ovviamente!

Costumi Estate 2019: come indossarli secondo le influencer